La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 22 luglio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Si ride con “Il Nostro Teatro di Sinio”

Commedia in piemontese sul palco del Teatro Toselli domenica 18 marzo

Una scena della commedia "Strì" del Nostro Teatro di Sinio

Cuneo – Appuntamento con il teatro in lingua piemontese al Toselli, domenica 18 marzo: alle 21 va in scena la commedia brillante scritta e diretta da Oscar Barile “Strì”, della compagnia “Nostro Teatro di Sinio”.
Mal tollerato a causa della sua ruvida originalità e della sua rozzezza, e per questo a lungo evitato dalla famiglia, un anziano zio torna in auge tra i parenti per motivi di mera convenienza e viene invitato ad una festa di Capodanno nella cascina dalla quale la famiglia ha avuto origine, struttura destinata ad essere trasformata in un esclusivo resort. Divenuto nel tempo ancor più spigoloso e difficile da trattare, pur avendo accettato l’invito, l’anziano non si rivela così malleabile e disponibile e getta tutti nello scompiglio, non comprendendo bene quando sarebbe meglio tacere e non raccontare vecchie storie dimenticate, che creano imbarazzi ed urtano altrui sensibilità. Un muro d’incomprensione divide ormai la vecchia generazione di Langa e chi di Langa oggi parla spesso, senza aver prima capito l’essenza di chi a lungo l’ha abitata.
Biglietti in vendita al botteghino del Toselli, a partire dalle 20 del giorno di programmazione.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.