La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 14 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cinque milioni di euro per sostenere i commercianti

Accordo tra la Banca di Caraglio, l'Ascomfidi Nord-Ovest e la Confcommercio

La Guida - Cinque milioni di euro per sostenere i commercianti

Cuneo – Cinque milioni di euro per sostenere il tessuto economico del commercio sul territorio della Granda: li mette a disposizione la Banca di Caraglio, che venerdì 2 ha rinnovato l’accordo con la Confcommercio e l’Ascomfidi Nord-Ovest. L’istituto di credito cooperativo caragliese stanzia un plafond di cinque milioni da destinare per il 2018 ai soci commercianti della banca e dell’associazione di categoria. L’intervento previsto nella convenzione riguarda i finanziamenti rilasciati per inizio attività, impianti e arredamento, acquisto di azienda o di ramo d’azienda, assunzione e formazione di personale, acquisto di scorte e sostegno della liquidità.
L’accordo rinnova una collaborazione che dura da tempo tra la banca caragliese e Confcommercio e prevede elementi innovativi: prestiti a sette anni per un importo massimo di 150.000 euro per ogni intervento; sarà possibile richiedere ulteriori 50.000 euro a sostegno della liquidità. Inoltre, per favorire l’accesso al credito delle micro e piccole imprese, il consorzio fidi mette a disposizione un servizio di analisi di ammissibilità al Fondo centrale di garanzia, il cui costo è parzialmente sostenuto dalla banca. Non solo ossigeno finanziario, quindi, ma anche cultura d’impresa.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.