La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 20 luglio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Martina Vigna migliore delle italiane nei Mondiali giovanili

La giovane atleta dello sci club Entracque Alpi Marittime a Otepää in Estonia nella rassegna iridata giovanile. Domenica 4 marzo si disputa la gara a inseguimento

La Guida - Martina Vigna migliore delle italiane nei Mondiali giovanili

Otepää – Nettamente migliore delle italiane, anche se lontana dalla zona podio. La giovane cuneese Martina Vigna, di Chiusa Pesio, portacolori dello sci club Entracque Alpi Marittime, ha concluso al 33° posto finale la gara Sprint femminile sulla distanza di 6 km dei campionati Mondiali Juniores-Giovani di biathlon in corso ad Otepää in Estonia. La medaglia d’oro è stata vinta dalla svedese Elvira Oeberg, al suo terzo oro, staffetta compresa, davanti alla finlandese Heidi Nikkinen e all’altra svedese Amanda Lundstroem. Martina Vigna ha commesso un errore in ciascuna delle due sessioni di tiro e ha chiuso a 2’07” dalla Oeberg, per un piazzamento comunque più che onorevole. Sara Cesco Fabbro è giunta 58ª e Beatrice Trabucchi 67ª. Le azzurre della categoria Giovani torneranno in pista domenica 4 marzo nella gara ad Inseguimento sulla distanza di 10 km.
Nelle foto in allegato: Martina Vigna impegnata ad Otepää nelle gare Individuale e Sprint dei Campionato Mondiali Giovani di biathlon

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.