La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 20 settembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Al Don Bosco si ride con gli Attori per caso

La compagnia di Roata Rossi porta in scena la commedia "Achille Ciabotto, medico codotto"

Foto di gruppo degli Attori per caso di Roata Rossi

Cuneo -“Achille Ciabotto, medico condotto” è una delle commedie più famose del teatro dialettale. Scritto da Amendola e Corbucci, cavallo di battaglia di Macario, ora è presentato dalla compagnia degli Attori per caso sul palco del teatro Don Bosco.
Come sempre è la vita di paese a far da sfondo alla commedia. A Montafietta, in provincia di Asti, Achille Ciabotto svolge la sua professione di medico con assoluta semplicità. Conosciuto e stimato dai compaesani, vive con Virginia, sorella e all’occorrenza infermiera, autoritaria che senza chiedere permesso si sente in dovere di controllare neppur tanto da lontano la vita privata del fratello. La vera novità irrompe quando in ambulatorio arriva Maria Pia, giovane donna che dice di aver perso la memoria a seguito di un incidente. In casa del povero medico arrivano poi il padre della ragazza, industriale svizzero, e il suo nobile fidanzato siciliano. La memoria però proprio non ritorna a Maria Pia anche perché di mezzo c’è un matrimonio combinato, ma intanto la tranquilla vita di Achille Ciabotto è stata spazzata via pronta ormai per una vera rivoluzione.
Testo che mette a confronto l’ingenua, ma serena vita di paese con la furberia di benestanti e nobili, la commedia da sempre mantiene la promessa di abbondanti risate. Freschi del recente debutto nel gennaio scorso gli Attori per caso di Roata Rossi la propongono al Don Bosco venerdì 16 alle ore 21. Ingresso € 7.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.