La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 21 settembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Posti da scrutatore per studenti e disoccupati

I criteri stabiliti dal Comune di Cuneo, candidature entro oggi

La Guida - Posti da scrutatore per studenti e disoccupati

Cuneo – Precedenza a studenti e disoccupati. Così ha deciso la Commissione elettorale comunale per individuare gli scrutatori per le elezioni di domenica 4 marzo.
Potranno chiedere di essere chiamati a svolgere il ruolo di scrutatori coloro che, entro la data del 30 novembre scorso, hanno presentato domanda per essere inseriti nell’“Albo unico delle persone idonee all’ufficio di scrutatore” depositato presso l’Ufficio Elettorale del Comune. Gli interessati dovranno confermare la disponibilità per le elezioni del 4 marzo compilando l’apposito modello, disponibile sul sito del Comune (http://www.comune.cuneo.gov.it/segreteria-generale-e-servizi-demografici/elettorale/modulistica.html), e consegnandolo, assieme a copia del documento di identità, all’Ufficio Elettorale di via Roma 37 o inviandolo a servizioelettorale@comune.cuneo.it, entro e non oltre le ore 12 del 31 gennaio.
«Abbiamo stabilito – dichiarano i 3 componenti della Commissione elettorale comunale, i consiglieri Simone Priola, Maria Laura Risso e Manuele Isoardi – di dare la priorità a studenti e disoccupati per dare a queste categorie la possibilità di ottenere un piccolo aiuto economico. Questa decisione ha visto sin da subito il totale accordo di tutti i membri della Commissione, sia di maggioranza che di minoranza”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.