La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 25 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Boves, multa al sindaco per i fuochi d’artificio della Legion Straniera

La Guida - Boves, multa al sindaco per i fuochi d’artificio della Legion Straniera

Boves – Costano cari a Boves i fuochi d’artificio del 6 agosto alla festa della Legione Straniera. Al Sindaco Paoletti ed al titolare della ditta di di spettacoli pirotecnici è stata comminata una multa dii 2064 euro. Al primo cittadino e a Giuseppe Parente viene contestato il fatto di aver autorizzato ed eseguito lo spettacolo nonostante i divieti stabiliti dalla Regione per il possibile rischio di incendio. A notificare la multa due marescialli dei Carabinieri Forestali della Stazione di Cuneo a seguito di segnalazione di alcuni cittadini pervenuta nei giorni successivi all’evento e verificata con sopralluogo effettuato il 10 agosto. Il fatto ha scatenato una vivace reazione sul territorio e sui social network, sempre più considerati alla stregua di una “piazza” su cui disquisire ed esprimere opinioni. Immediata la replica del Sindaco Paoletti che ha affidato ad un comunicato il pensiero che è una cronistoria di quanto accaduto. “In qualità di Autorità Locale di Pubblica Sicurezza – si legge nel comunicato – ho rilasciato ad una ditta specializzata la licenza prevista. Nella licenza venivano date prescrizioni precise sulle precauzioni da adottare ivi compreso il mantenimento di una distanza di 100 metri dai terreni boscati. Con ordinanza del 2 agosto ho inoltre disposto l’attivazione del centro operativo comunale di Protezione Civile presente con cinque volontari. La licenza è stata trasmessa il 4 agosto alla Questura ed al Comando Locale dei Carabinieri. Nessuna autorità ha segnalato alcunché in merito alla licenza rilasciata”. Solidarietà verso il primo cittadino è stata espressa dai vertici del Comitato della Legiun Straniera che si occupa dell’organizzazione della festa in Borgata San Giovanni che si sono offerti di pagare la sanzione. “Ovviamente – prosegue Paoletti nella sua nota – la sanzione non verrà pagata e la impugneremo nelle sedi competenti provando, come è nei fatti, che abbiamo adottato tutte le misure idonee ad evitare qualsiasi pericolo. Comprendo che qualche cittadino non sia d’accordo sui fuochi d’artificio ma si tratta di una festa importante per la nostra comunità, attrae migliaia di persone e coinvolge decine di volontari che, in mezzo a mille incombenze burocratiche, si dedicano gratuitamente alla promozione del territorio ed a favorire momenti di socialità aperta a tutti; la mia Amministrazione sarà sempre al loro fianco. Fino ad oggi con l’Arma dei Carabinieri abbiamo sempre avuto una ottima collaborazione, questa vicenda ci lascia molto perplessi ma la chiariremo nelle sedi competenti".

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.