La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 11 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Dodici giorni con l’Oktoberfest in piazza d’Armi

La Guida - Dodici giorni con l’Oktoberfest in piazza d’Armi

Cuneo – Dal 28 settembre al 9 ottobre piazza d’Armi tornerà ad ospitare l’Oktoberfest Cuneo, la manifestazione che porta a Cuneo l’atmosfera, i sapori, l’allegria e la birra della grande festa di Monaco di Baviera. La seconda edizione dell’appuntamento cuneese, presentata venerdì 8 settembre nell’ex chiesa di San Francesco, all’interno della mostra “Io non amo la natura. Pop Art italiana dalle collezioni della GAM-Torino”, sarà sempre più fedele all’evento bavarese grazie alla prestigiosa certificazione ottenuta come evento ufficiale Paulaner, birrificio tradizionale di Monaco di Baviera, il più grande tra i sei fornitori ufficiali della cosiddetta “Wiesn”. I dodici giorni di eventi si apriranno il 28 settembre, alle 17, con la parata che da piazza Europa arriverà fino a piazza d’Armi per l’apertura della prima botte: il folclore bavarese invaderà corso Nizza in un evento nell’evento che lo scorso anno ha coinvolto migliaia di spettatori. In serata si terrà lo spettacolo piromusicale che, novità di questa edizione, verrà ripetuto durante la grande festa di chiusura di lunedì 9 ottobre. Oltre 40 mila mq tra Luna Park (quest’anno aperto anche al pomeriggio), aree verdi, beer garden, stand, casette in legno e il fulcro della manifestazione, il grande padiglione riscaldato di 3 mila mq dove si potrà gustare la qualità di selezionati prodotti del territorio abbinata alla migliore gastronomia bavarese (prenotazioni dei tavoli su www.oktoberfestcuneo.it). Il padiglione aprirà alle 18 in settimana, alle 11 sabato e domenica.“Sarà un’edizione spettacolare – commenta Carlo Pallavicini della Sidevents srl -. È per noi un prestigio essere certificati quali evento ufficiale Paulaner a fianco degli Oktoberfest di Parigi e Madrid, dando grande visibilità all’intero territorio. Il programma è stato confermato e arricchito, rendendolo sempre più fedele all’evento originale grazie proprio a questa partnership”.“Cuneo offre non solo l’atmosfera originale nel padiglione, ma anche un grande parco di divertimenti – spiega Hyeun-Mi Lee, leader Brand Management internazionale di Paulaner e responsabile per le Paulaner Oktoberfest in tutto il mondo -. Questo renderà l’esperienza Oktoberfest Cuneo ancora più autentica, ed è stata anche la ragione principale che ci ha convinti a collaborare con gli organizzatori”. In programma poi tanta musica bavarese, band dal vivo, iniziative speciali per i bambini e il concorso “La vetrina più bella 2017” per coinvolgere l’intera città. Confermato anche il trenino navetta gratuito particolarmente apprezzato nella passata edizione per raggiungere comodamente il cuore dell’Oktoberfest Cuneo. La manifestazione sarà anche un’occasione di lavoro per 280 giovani.L’Oktoberfest Cuneo è organizzato dalla cuneese Sidevents srl con il patrocinio del Comune di Cuneo, della Provincia di Cuneo, della Confcommercio Cuneo e della Camera di Commercio di Cuneo. Programma completo e aggiornamenti su www.oktoberfestcuneo.it o sulla pagina Facebook @oktoberfestcuneo.Nella foto: il tavolo dei relatori alla presentazione ufficiale. Hyeun-Mi Lee, leader Brand Management internazionale di Paulaner e responsabile per le Paulaner Oktoberfest in tutto il mondo, Carlo Pallavicini della Sidevents srl, Giandomenico Genta, presidente della Fondazione Crc, Federico Borgna, sindaco di Cuneo, e Luca Chiapella, presidente della Confcommercio Cuneo.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.