La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 24 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Furti e danni nelle scuole, due minorenni nei guai

La Guida - Furti e danni nelle scuole, due minorenni nei guai

Saluzzo – Avevano preso di mira le scuole della zona, per rubare le monete nei distributori automatici di bevande e alimenti, ma alla fine i Carabinieri sono riusciti a scoprirli e fermarli. Nei giorni scorsi, i militari dell’Arma di Saluzzo hanno denunciato in stato di libertà per furto aggravato e danneggiamento in concorso due minorenni studenti del luogo (un 17enne e un 16enne), alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Torino.Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, i due avevano messo a segno quattro colpi in istituti scolastici (di cui due in una settimana, nello stesso edificio): entravano forzando le porte di ingresso e scassinavano i distributori, portando via i soldi; in un caso, poi, i danni non si sono limitati alle macchinette ma hanno riguardato anche le pareti dei corridoi, che sono state imbrattate. Il bottino dei quattro colpi ammonta in totale a 300 euro in monete; più alto il costo dei danni causati dai due negli istituti scolastici. I risultati sono stati ottenuti grazie a serrate indagini, anche con l’utilizzo di immagini acquisite dagli impianti di videosorveglianza.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.