La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 15 agosto 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La riapertura di Cinelandia

La Guida - La riapertura di Cinelandia

Borgo San Dalmazzo – È oggi, giovedì 25 agosto, il giorno della riapertura di Cinelandia, la multisala che a giugno aveva spento le luci annunciando la cessazione dell’attività. La proprietà annuncia di avere investito 650.000 euro per rinnovare completamente il grande complesso.Per l’inaugurazione di giovedì, proiezioni gratuite in tutte le sale a partire dalle 20.45, precedute dal taglio del nastro. Da venerdì programmazione regolare.Il lunedì, il mercoledì e il giovedì il biglietto costerà 6,50 euro, 50 centesimi in più in sala 8 solo per i film in modalità Dolby Atmos; sabato pomeriggio ingresso a 6 euro che sale a 7.90 il venerdì, il sabato sera, in tutti i festivi e prefestivi. Biglietto ridotto (5,50) per under 8 e over 60, anche nei festivi. Tra le novità, il sistema Dolby Atmos della sala 8, con casse acustiche a 360° anche sul soffitto e settore con poltrone first class (in pelle, con poggiapiedi, portacappotto e illuminazione a led). Nuove poltrone (first class o Purge) anche in altre sale. Le sale 3 e 4 sono in una zona separata con salottino e saranno dedicate a prime visioni di qualità al prezzo fisso di 6 euro. Nuova veste anche per la zona ristorazione che sarà dotata di una piadineria.Servizio su La Guida del 25 agosto, disponibile in edizione cartacea e digitale

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.