La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 19 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Italcementi, sciopero per salvare 13 posti di lavoro

La Guida - Italcementi, sciopero per salvare 13 posti di lavoro

Le organizzazioni sindacali FENEAL-UIL FILCA-CISL FILLEA-CGIL hanno deciso una mobilitazione immediata dei lavoratori dell’Italcementi per venerdì 26 febbraio. La notizia di Italcementi, il cementificio di Borgo San Dalmazzo, di voler aprire la procedura di mobilità per 13 lavoratori su un organico di 34, ha fatto scattare la mobilitazione decisa nell’assemblea svoltasi venerdì 19 febbraio, dove i sindacati hanno dichiarato lo stato di agitazione e proclamato uno sciopero di quattro ore il giorno 26 febbraio. Contemporaneamente si svolgerà un presidio di lavoratori davanti a Confindustria Cuneo, in Corso Dante 51, a partire dalle ore 15 fino alla conclusione dell’incontro previsto tra azienda e organizzazioni sindacali.I dipendenti di Italcementi avevano già vissuto un Natale di ansia proprio per il rischio concreto di un taglio di posti di lavoro dopo già il pesante ridimensionamento degli anni passati che ha fatto scendere la forza lavoro da circa 200 unità (tra dipendenti e indotto) alle attuali 34.Il Comune di Borgo aveva dichiarato la disponibilità a rinnovare la concessione per la cava di Terrarossa che scade in questo 2016. Intanto c’è stato negli ultimi mesi anche il passaggio del 45% delle quote azionarie dalla famiglia Pesenti di Bergamo ai tedeschi del colosso HeidelbergCement.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.