La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 21 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il Museo Civico Luigi Mallé di Dronero nel circuito delle Case della Memoria

La dimora è stata ammessa nella rete di valorizzazione che riunisce le dimore storiche di personaggi celebri

Dronero

La Guida - Il Museo Civico Luigi Mallé di Dronero nel circuito delle Case della Memoria

Museo Civico Luigi Mallé

Il Museo Civico Luigi Mallé di Dronero è entrato a fare parte del circuito dell’Associazione nazionale Case della Memoria.
L’istituzione riunisce le dimore (oggi case-museo) nelle quali vissero personaggi illustri in ogni campo del sapere, dell’arte, della letteratura, della scienza, della storia, con l’obiettivo di valorizzarle, nella consapevolezza che non è possibile leggere le opere di grandi personalità senza incontrarne il vissuto ed il legame con il territorio di provenienza.
Il Museo Civico Luigi Mallé è stato scelto per entare a far parte di questa rete di valorizzazione storica e culturale insieme ad altri sei siti: la dimora di Francesco Petrarca ad Arquà Petrarca (Padova) in Veneto, Casa Florio Vincenzo Florio Heritage a Palermo, la Casa Museo del pittore Domenico Mondo a Capodrise (Caserta), più tre che entrano in associazione in qualità di partner e che sono la Casa Thule di Tommaso Romano a Palermo, lo Studio d’Artista di Vincenzo Balena a Milano e la ‘Poesia’ del pittore Vittorio Sodo a Melendugno (Lecce).
In totale l’Associazione Case della Memoria riunisce oltre 130 dimore museo in tutta Italia.
A breve si costituirà anche una rete europea della case dei personaggi illustri.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente