La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 19 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Adriano, Ceretto e Fino, la terna della Provincia per la Fondazione Crt

la terna sarà sottoposta all'attuale Consiglio di Fondazione che procederà all'individuazione di un nominativo

La Guida - Adriano, Ceretto e Fino, la terna della Provincia per la Fondazione Crt

Cuneo – Paolo Adriano (avvocato già sindaco di Mondovì), Roberta Ceretto (imprenditrice di Alba, già consigliera della Fondazione Crc), Michele Antonio Fino (professore universitario di Revello, già consigliere generale della Fondazione Crc), sono questi i tre nominativi indicati dal presidente della Provincia Luca Robaldo per il prossimo mandato del Consiglio Generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino Crt. La terna sarà sottoposta all’attuale Consiglio di Fondazione che procederà all’individuazione di un nominativo.
Il Presidente Robaldo ha seguito le indicazioni che il Consiglio Provinciale ha deliberato nella seduta del 26 gennaio 2024 e che prevedevano, come linee di indirizzo, il rispetto dell’equilibrio di genere, responsabilità e competenza professionale e, infine, il criterio della rappresentatività e multidisciplinarietà, in rappresentanza delle peculiarità territoriali della comunità cuneese. “La terna che ho formulato risponde alle esigenze palesate dal Consiglio stesso e, più in generale, a quelle di un territorio che vive una fase evolutiva molto intensa – spiega -. Tre personalità che coprono ambiti ognuno diverso, tre lati dell’ampio caleidoscopio provinciale: sono certo che, qualunque sarà la scelta del Consiglio Generale di Fondazione Crt, la provincia Granda sarà ottimamente rappresentata. A nome del Consiglio Provinciale, mio personale e della intera Comunità cuneese desidero ringraziare il prof. Giuseppe Tardivo per il lavoro svolto nel mandato che sta per terminare, confidando nel fatto che il suo impegno sarà ulteriormente valorizziato dal Consiglio Generale stesso. Un impegno apprezzato e che ha consentito al nostro territorio di vedere riconosciute risorse per milioni di euro a sostegno delle iniziative degli enti locali e delle associazioni. Infine, desidero ringraziare le altre nove persone che hanno partecipato al bando a testimonianza della grande vitalità della nostra Comunità”. Il nominativo di Giuseppe Tardivo potrebbe essere coptato nella fasa successiva del Consiglio generale.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente