La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 19 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Stretta sulle nomine della Fondazione Crc, martedì le lettere

Un anticipo dei tempi che non si può non leggere all'interno dello scacchiere di nomine che coinvolge anche Fondazione Crt e Compagnia San Paolo

La Guida - Stretta sulle nomine della Fondazione Crc, martedì le lettere

CuneoLe lettere agli enti che devono nominare i prossimi componenti del consiglio generale della Fondazione Cr Cuneo, partiranno martedì 6 febbraio. Gli enti avranno 45 giorni per indicare i loro nominati. Un anticipo rispetto al previsto, la data indicata precedentemente era il 22 febbraio, che non può non essere in qualche modo collegata allo scacchiere di nomine nel mondo della finanza piemontese che si prospetta nei prossimi tre mesi. Un altro anticipo è avvenuto infatti questa settimana e sono le dimissioni dalla presidenza della Compagnia San Paolo di Francesco Profumo, e negli ambienti dicono che non saranno le ultime dimissione che avverranno in queste settimane. La Fondazione Crc deve andare al rinnovo dei suoi vertici, così come al Compagnia San Paolo, mentre la Fondazione Crt, con il coinvolgimento della Provincia di Cuneo che deve proporre una terna, al rinnovo del consiglio di indirizzo.
Un puzzle di nomine che si concatenano in cui si inseriscono anche le elezioni regionali e comunali.

I venti del consiglio generale della Fondazione Crc vengono scelti, nove dai Comuni Cuneo, Alba e Mondovì a rotazione gli altri Comuni dell’area, compreso uno da Bra, quattro dalle associazioni di categoria della Camera di Commercio e uno a testa da Azienda Ospedaliera Santa Croce e Carle, dai sindacati, dalla cooperazione, dalle Diocesi a rotazione, dall’Otc piemontese del volontariato, da un bando su una personalità del mondo dello sport e dall’Università. Per arrivare alle nuove nomine, il consiglio generale della Fondazione CrC ha approvato all’unanimità l’aggiornamento dello statuto che prevede ben cinque nomine non più dirette ma a terne entro cui la Fondazione può scegliere.
Intanto il presidente Luca Robaldo nelle vesti di sindaco di Mondovì ha voluto riunire venerdì mattina i sei sindaci che nominano in questa tornata (Cuneo, Alba, Mond0vì, Villanova Mond0vì, Canale e Dronero) per condividere una piattaforma comune di valori e contenuti che guidi le designazioni

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente