La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 18 aprile 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Tre grandi opere di Elio Garis sulle piste da sci di Limone

Neve e arte il binomio di “Le ragioni del colore” la mostra monumentale che grandArte con Lift Riserva Bianca

La Guida - Tre grandi opere di Elio Garis sulle piste da sci di Limone

Limone – Sono stati piazzati alle partenze delle piste di sci per unire territorio, sport, tempo libero e arte. Neve e arte il binomio di “Le ragioni del colore” la mostra monumentale che grandArte con Lift Riserva Bianca hanno voluto allestire a Limone Piemonte per tutta la stagione invernale.
In attesa della neve vera la neve artificiale fa stare gli appassionati che possono ammirare tre grandi opere di Elio Garis: due a quota 1400 alla partenza degli impianti di risalita e nel capoluogo di Limone Piemonte alla partenza della cabinovia Bottero. Sono Machina per 3, Costellazione 20 e INArco. Al chiuso nelle biglietterie di Riserva Bianca sono visibili anche le sue sculture “Sirene”.
Elio Garis nato nel 1954 a Vigone, dove vive e opera, attivo dal 1975, noto per le sue sculture monumentali realizzate in acciaio, bronzo, marmo e cemento, e autore tra il 2022 e il 2023 di tre sculture pubbliche ideate per altrettanti luoghi aperti del territorio cuneese, quali la Piazza Martiri della Libertà a Verzuolo, la piazzetta Duccio Galimberti a Rittana e la rotonda di accesso a Venasca, è figura di artista dotato d’ingegno fabbrile e dal carattere “gentile, generoso, aperto ai giovani”, che “sa conquistare lo spettatore”, come di recente ha evidenziato Patrizia Bottallo. Il moto continuo dei segni circolari tracciati su fogli ruvidi esce dai bozzetti su carta ed “entra nello spazio attraverso volute ellittiche, cerchi concentrici, linee flessuose che si aprono e si avvolgono su stesse”, trasmettendo “una continuità senza fine, un’esplorazione pluridirezionale di spazio, che tende all’infinito, un flusso energetico che cattura il nostro sguardo in una sorta di ambiente atemporale”.

La mostra è collegata a una collettiva  allestita al piano terra del palazzo F5 di Cuneo in via Dante Livio Bianco, 10 con opere di sei artisti Ermanno Barovero, Elio Garis, Francesco Preverino, Marina Sasso, Santo Tomaino e Luisa Valentini.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente