La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 24 febbraio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Giornata della disabilità: la Fism chiede di “rendere concrete accoglienza e inclusione”

In presenza di bambini disabili, nelle paritarie lo Stato non eroga pienamente i fondi necessari

La Guida - Giornata della disabilità: la Fism chiede di “rendere concrete accoglienza e inclusione”

Si è celebrata ieri, domenica 3 dicembre, la Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità, istituita dall’Onu nel 1992. Sulla tematica è intervenuto anche il presidente nazionale della Fism, la Federazione italiana scuole materne, punto di riferimento per circa 9000 realtà educative non profit che accolgono circa mezzo milione di piccoli alunni. In una nota rilasciata alla stampa Redaelli osserva che “non sono pochi i genitori che scelgono le scuole Fism per la loro qualità educativa ed inclusiva rivolta a tutti i bambini, un impegno che viene svolto anche nell’ambito di quell’alleanza scuola- famiglia che le contraddistingue”. “Tuttavia – prosegue Redaelli – anche sul fronte della disabilità le scuole paritarie restano sempre in attesa di una piena parità, dovendo colmare ancora l’insufficienza degli aiuti pubblici. In presenza di bambini disabili, infatti, solamente nelle scuole statali vengono assicurati pienamente i fondi necessari; nelle paritarie, nonostante il dettato costituzionale, lo Stato non li sostiene interamente. Pur prendendo atto della stabilizzazione e dell’incremento dei contributi per la disabilità (due fatti per i quali ringraziamo il governo) la differenza ancora da colmare cade al momento sulle famiglie condizionando le loro scelte. Fortunatamente in alcuni casi – pochi, però – intervengono le Regioni e i Comuni con forme di contributi destinati alla copertura dei costi dell’insegnante di sostegno”.
“Per tenere alta la qualità delle sue scuole e favorirne l’accesso, – prosegue la Federazione – Fism va incontro alle famiglie in alcuni casi anche attraverso iniziative  particolari, comprese raccolte fondi insieme ad altri enti. Ci auguriamo comunque che in questa importante giornata la scuola italiana possa diventare la scuola di tutti e per tutti, qualunque sia la sua radice culturale ed organizzativa”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente