La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 23 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Un minuto di silenzio nelle scuole per ricordare Giulia Cecchettin

L'invito del ministero ai dirigenti scolastici per la mattinata di domani (martedì 21 novembre), insieme a momenti di riflessione e confronto con gli studenti

La Guida - Un minuto di silenzio nelle scuole per ricordare Giulia Cecchettin

Cuneo – Nella mattinata di domani (martedì 21 novembre) anche le scuole cuneesi sono invitate a dedicare un pensiero a Giulia Cecchettin, la giovane vittima di femminicidio nei giorni scorsi. Il messaggio di vicinanza a questa e a tutte le tragedie simili sarà con un minuto di silenzio alle 11.
“In memoria di Giulia e di tutte le donne vittime di violenza – si legge nella nota diffusa dai dirigenti scolastici -, il Ministro Giuseppe Valditara invita l’intera comunità scolastica a osservare un minuto di silenzio alle ore 11.00 di martedì 21 novembre. Lo scrive il capo dipartimento Carmela Palumbo in un nota di questa mattina inviata ai dirigenti scolastici.
Il 25 novembre si celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, ricorrenza istituita il 17 dicembre 1999 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite. La ricorrenza ricade quest’anno con l’ennesimo femminicidio, quello di Giulia Cecchettin, uccisa lo scorso sabato dall’ex fidanzato a pochi giorni dalla laurea in ingegneria.
Giulia, ‘una figlia, una sorella, un’amica, una studentessa impegnata. Un’altra donna vittima della cultura del dominio e della sopraffazione maschile’ scrive il Ministero.
In occasione del 25 novembre il Ministero invita le scuole a organizzare iniziative sulla tematica della lotta contro la violenza sulle donne, coinvolgendo attivamente studentesse e studenti in riflessioni e dibattiti, che possano sensibilizzarli e responsabilizzarli, anche attraverso eventuali approfondimenti sugli strumenti a disposizione delle donne vittime di violenza, sulla normativa e sulle politiche in essere.
Il 22 novembre sarà presentato il piano “Educare alle relazioni”.
“La lotta contro la violenza sulle donne – scrive il Ministero – è diventata ormai una grave emergenza per il Paese e questo Ministero, su forte impulso del Ministro, intende dare il proprio contributo attraverso il piano “Educare alle relazioni”, che verrà presentato il 22 novembre, con l’obiettivo di promuovere azioni concrete di prevenzione e di diffusione della cultura del rispetto, di educazione alle relazioni e alla parità fra uomo e donna”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente