La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 26 febbraio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Borgo, una giornata per dire no alla violenza di genere

Mercoledì 15 novembre verrà inaugurata una seconda panchina rossa in piazza Liberazione

La Guida - Borgo, una giornata per dire no alla violenza di genere

Borgo San Dalmazzo – L’amministrazione comunale propone – mercoledì 15 novembre – una giornata dedicata al tema della violenza di genere dal titolo “Questo non è amore…”

“La nostra amministrazione – spiegano la sindaca Roberta Robbione e l’assessora alla Cultura e istruzione Michela Galvagno – ha istituito l’Assessorato alle Pari Opportunità al fine di lavorare con tutta la comunità su questo tema che vede purtroppo un aumento di casi anche sul nostro territorio. Vogliamo cooperare con tutte le reti di sostegno per superare le disparità attraverso l’affermazione di una cultura di pari diritti nella valorizzazione delle differenze. Speriamo che questi momenti di riflessione possano sensibilizzare la popolazione, diffondendo il messaggio che è necessario segnalare, che le istituzioni sono pronte a fare il proprio dovere e che esiste una attiva rete di aiuto locale a cui affidarsi”.

Alle ore 11.30 in Piazza Liberazione verrà inaugurata una panchina rossa – dipinta dall’artista borgarina Monica Sepe – nell’ambito dell’iniziativa “Una panchina al mese perché un giorno solo non basta” promossa da Fnp Cisl Cuneo Coordinamento di Genere. È un progetto che unisce tutto il territorio cuneese nel sostegno alla campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne.

Saranno presenti le alunne e gli alunni dell’Istituto Comprensivo borgarino che proporranno letture e momenti di approfondimento sul tema.

“Con le iniziative legate al 25 novembre – aggiunge la consigliera Elena Ferreri – siamo a ricordare a tutte le donne del nostro territorio che vivono situazioni di violenza sia essa fisica, psicologica, economica che non sono sole, che sul nostro territorio ci sono servizi eccellenti in grado di supportarle per uscire dal tunnel degli abusi. La panchina simboleggia la volontà del nostro Comune di supportare le donne e nella delicatezza del gesto del farle sedere ed ascoltarle di essere per loro un sostegno”.

Alle ore 20.45 nel Salone consiliare si terrà un incontro aperto a tutta la cittadinanza dal titolo “Violenza di genere: prevenzione ed intervento” con l’intervento del Cap. Maurizio Tosco, Comandante della Compagnia Carabinieri di Borgo San Dalmazzo, e del Luogotenente Antonio Sollazzo, Comandante della Stazione, dell’Isp. Sup. Mariella Faraco della Polizia di Stato – Squadra Mobile – Questura di Cuneo, della dottoressa Serena Marro del Centro Antiviolenza del Consorzio Socio Assistenziale del Cuneese e dell’avv. Alessandro Ferrero, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Cuneo.

Nel corso dell’incontro verranno evidenziate le attività di prevenzione e le azioni di intervento che si possono mettere in campo nelle situazioni di maltrattamenti nei confronti delle donne.

“È doveroso far conoscere l’”Ammonimento del Questore” – segnala la consigliera Katia Manassero – uno strumento preventivo di massima importanza a tutela delle tante donne vittime di violenza psicologiche e di stalking. Oggi tale provvedimento è ancora poco conosciuto. Da consigliera ritengo doveroso far sì che ci sia massima diffusione e conoscenza legislativa di tale provvedimento preventivo per dare gli strumenti affinché le donne che si trovano in situazioni di violenze e stalking possano avere le informazioni adeguate per applicare la legge al fine di proteggersi”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente