La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 18 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cambio gomme, si possono già montare quelle invernali

Obbligo di circolazione con pneumatici adatti alle basse temperature dal 15 novembre al 15 aprile, con un mese di tolleranza prima e dopo

La Guida - Cambio gomme, si possono già montare quelle invernali

Cuneo – La conclusione repentina dell’ottobrata, che fino allo scorso fine settimana ha dato illusione di quasi estate e relative temperature, si accompagna nelle prossime ore a una perturbazione sull’arco alpino, con la previsione di rivedere già domani (venerdì 20 ottobre) vette imbiancate intorno al cuneese. Temperature e precipitazioni che ci proiettano verso l’inverno e fanno ricordare una scadenza in arrivo: quella del “cambio gomme”, con il passaggio a pneumatici adatti per circolare in sicurezza nel periodo invernale. Il periodo in cui scatta l’obbligo è quello dal 15 novembre al 15 aprile, con un mese di tolleranza prima e dopo. Dal 15 ottobre, quindi, si può già procedere al cambio.
Come sempre, per chi non viaggia con pneumatici “quattro stagioni” (cioè adatti alle diverse temperature del fondo stradale nel corso dell’anno, con un compromesso e una “via di mezzo” per le esigenze e le performance) è bene ricordare che la disposizione è rigorosa, con multe salate: dal 15 novembre al 15 aprile è obbligatorio viaggiare con gomme in grado di affrontare le temperature più rigide e il fondo stradale nelle diverse condizioni. Anche nel cuneese inizia quindi un “mese di fuoco” per i gommisti.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente