La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 24 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

L’Adunata degli Uomini di Mondo

Domenica 15 ottobre la sfilata in centro città nel ricordo di Ernest Hemingway e la consegna del premio “Omino di mondo” alla Michelin

La Guida - L’Adunata degli Uomini di Mondo

Cuneo – Domenica 15 ottobre ritorna, in concomitanza della Fiera del Marrone, la 23ª Adunata nazionale degli Uomini di Mondo che quest’anno sarà dedicata a Ernest Hemingway, a 70 anni dal suo passaggio a Cuneo avvenuto l’8 maggio del 1954.
L’associazione Uomini di Mondo, nata nel 1998 prendendo spunto dalla frase pronunciata dall’attore napoletano Antonio de Curtis (in arte Totò) in numerosi suoi film “Sono un uomo di mondo, ho fatto il militare a Cuneo”, riunisce tutte le persone che anche per un solo giorno hanno prestato servizio militare o civile nella nostra provincia: i tesserati sono più di 15.000, a cominciare dalla nipote di Totò, Elena Anticoli de Curtis, fino al presidente Mattarella, capo delle Forze Armate.
Ogni anno il comitato scientifico seleziona una personalità che può fregiarsi del titolo “Uomo di Mondo” sia nel settore militare ma anche per la sua presenza sul territorio cuneese, entrambe caratteristiche imprescindibili. Quest’anno l’associazione, presieduta da Danilo Paparelli insieme ad Antonio Santullo, Ezio Cavallo, Domenico Giraudo, Alessandro Gardelli e con la collaborazione di Viviana Bessone, ha quindi deciso di celebrare lo scrittore che, dopo aver fatto il soldato, è diventato famoso internazionalmente nel settore letterario, tanto da fregiarsi, oltre ai riconoscimenti del Premio Pulitzer e Bancarella, anche della massima onorificenza come il Premio Nobel della Letteratura nel 1954. Hemingway era stato combattente sul fonte italo-austriaco durante la prima guerra mondiale, come Tenente della Croce Rossa Americana ed insignito della Medaglia d’Argento al valor Militare del Regno d’Italia per aver prestato assistenza, nonostante le gravi ferite, ai militari italiani con mirabile spirito di fratellanza. La sua presenza a Cuneo invece è dovuta ad un viaggio da Milano alla Costa Azzurra quando, il suo Editore Arnoldo Mondadori, gli consigliò di far sosta a Cuneo per acquistare i cioccolatini che da oltre un secolo sono onore e vanto della città. Hemingway lo ascoltò, ricordandogli che ci mancò poco che si sposasse con un’infermiera originaria del territorio e quindi fu visto fermarsi in un locale di piazza Galimberti dove sorseggiò il suo bicchiere alcolico preferito.
Per celebrare questo avvenimento, verrà riproposta dall’ Associazione degli Uomini di Mondo questa visita, così che si assisterà all’arrivo del celebre scrittore la mattina di domenica 15 ottobre, alle 9.30 in piazzetta Antonio de Curtis (di fianco al Teatro Toselli), luogo dell’ammassamento, a bordo di una monumentale e fiammante Chrysler DeSoto messa a disposizione da Franco Di Gasco. Verrà quindi accompagnato dagli Uomini di Mondo, dalla Fanfara Buccaresi e dal gruppo de “I Melannurca” di Torino per tutta la sfilata che si snoderà in via Roma, per raggiungere Piazza ex Foro Boario dove alle 11 verrà accolto dall’Associazione “Sognando Hemingway a Cuneo”, un gruppo nato proprio per non dimenticare questo storico passaggio dello scrittore a Cuneo. Il presidente Paolo Silvestro, insieme ai soci del sodalizio, tra i quali Elio Parola, Cornelio Cerato e Paolo Roagna, farà degustare al Premio Nobel il cocktail realizzato in suo onore senza dimenticare una degustazione di birra artigianale Baladin.
Al Foro Boario avverrà anche la cerimonia di consegna della targa “Uomo di Mondo dell’anno” giunto alla settima edizione che eccezionalmente, vista la personalità premiata, verrà modificata con la dicitura “Omino di Mondo 2023” in quanto a ricevere questa onorificenza sarà l’Omino Michelin, il noto marchio della casa francese di pneumatici. Il 30 settembre 1963, esattamente sessant’anni fa, nasceva lo stabilimento di produzione proprio a Cuneo, evento che avrebbe cambiato significativamente l’economia della città stessa inserendo un complesso industriale importante e qualificato sul territorio che ad oggi impiega 2.300 persone. Ad accompagnare il premiato ci saranno il direttore dello stabilimento Simone Rossi e quello della Michelin Sport Piero Battaglia. Nell’occasione verranno distribuiti utili e simpatici gadget ai presenti, mentre al gazebo si faranno le tradizionali vidimazioni e le nuove tessere.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente