La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 24 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La peste colpisce un impero al tramonto

Pamuk regala un altro capolavoro che dopo il Covid appare quasi profetico: un mondo che è sempre più in bilico tra desiderio di prosperità e forza di annientamento, tra guerra e pace

La Guida - La peste colpisce un impero al tramonto

Orhan Pamuk, lo scrittore turco che ci ha fatto conoscere e amare le mille sfaccettature di Istanbul, è uno dei grandi della letteratura mondiale contemporanea. Qui ci re-gala un nuovo capolavoro che ha qualcosa di profetico, perché è un romanzo storico ambientato agli inizi del Novecento in un’isola inventata del Mediterraneo orientale colpita da un’epidemia di peste, traendo spunto dalle grandi pesti della storia della letteratura quelle di Defoe, Manzoni e Camus. Doveva essere solo una metafora, un processo creativo letterario, ma dopo quasi tre anni di Covid è diventata una potente allegoria della realtà. In settecento pagine che brulicano di personaggi e di storie, Pamuk riesce a raccontare di riforme, di convivenze e scontri fra culture, dei desideri delle grandi potenze. Riesce a raccontare attraverso una miriade di personaggi ben descritti e un impero Ottomano al tramonto che si aggrappa solo più all’autoritarismo, e anche in questo caso il riferimento all’oggi del presidente turco Erdogan, risuona evidente. E da quel punto del mondo davvero unico che è Istanbul la vecchia Costantinopoli e la vecchia Bisanzio, da secoli punto di incontro, confronto e scontro tra culture, riesce a raccontare il rapporto tra il mondo orientale e occidentale, scavando nella storia turca e mettendone in mostra le caratteristiche, le contraddizioni, gli estremismi, il difficile equilibrio tra tradizione e modernità. Una contraddizione che è comune a tutti in un mondo che è sempre più in bilico tra desiderio di prosperità e forza di annientamento, tra ansia di pace e la forza ammaliatrice e la brutalità annientatrice della guerra. Un libro da non perdere, da gustare pagina dopo pagina.

 

Le notti della peste
Orhan Pamuk
Einaudi
25 euro

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente