La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 2 marzo 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

“Respira il cambiamento”: il progetto di studenti e studentesse dell’ITC Bianchi-Virginio presentato alla Giunta

I progetti elaborati dai futuri geometri sono stati messi a disposizione delle istituzioni scolastiche e del Comune di Cuneo

La Guida - “Respira il cambiamento”: il progetto di studenti e studentesse dell’ITC Bianchi-Virginio presentato alla Giunta

Cuneo – 55 studenti e studentesse dell’Istituto Bianchi-Virginio di Cuneo hanno presentato e consegnato alla sindaca e agli assessori il progetto “Respira il cambiamento”, frutto di due anni di lavoro e focalizzato sui temi della mobilità. L’illustrazione dei progetti concreti di riqualificazione elaborati si è svolta nella mattina di giovedì 25 maggio nella sala consiliare del Comune. Si tratta del frutto di un “percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento” (Pcto), attivato dal dirigente Carlo Garavagno e coordinato dalle insegnanti Luisa Barutta, Marcella Coscia e Marta Parola, in collaborazione con dirigenti e tecnici del Comune di Cuneo.

Il progetto

I ragazzi e le ragazze hanno così descritto il percorso compiuto nelle sue diverse fasi: 1) lezioni sui temi della mobilità con particolare attenzione a quella sostenibile e attiva, alla progettazione partecipata e agli strumenti di pianificazione abbinata a visite in città e confronto sulle tematiche trattate, con il coinvolgimento dei tecnici del Comune di Cuneo. 2) Dopo l’elaborazione di un questionario in forma anonima rivolto agli studenti del Bianchi-Virginio sulle modalità di spostamento, sono state individuate le criticità e elaborate proposte migliorative sui tragitti prossimi alla scuola. 3) I futuri geometri sono diventati insegnanti in quattro classi 5° della primaria Luigi Einaudi e cinque 2° della secondaria di I grado “D’Azeglio” (lezioni peer-to-peer) per una riflessione sugli spostamenti casa-scuola e gli accessi agli edifici scolastici. 4) Sulla base delle sollecitazioni degli alunni e lo studio degli spazi, i geometri hanno progettato soluzioni che prevedono un maggiore utilizzo dei cortili interni (con l’inserimento di verde e arredo urbano) e un ingresso più protetto per i ragazzi, con maggior sicurezza e spazi più ampi, che favorirebbero anche una maggior socialità tra i ragazzi stessi. Una proposta è stata elaborata anche relativamente ai Giardini Piazza II Reggimento alpini, antistante la scuola Einaudi. I progetti sono stati messi a disposizione delle istituzioni scolastiche e del Comune di Cuneo.

“Ci piacerebbe veder realizzata almeno una delle nostre proposte”, hanno concluso gli studenti.

“Nessun lavoro va mai sprecato”, ha risposto la sindaca Patrizia Manassero, ringraziando gli studenti e le studentesse per il loro lavoro, il loro entusiasmo e le loro proposte. Ha quindi spiegato che, grazie a un finanziamento della Fondazione Crc a beneficio della scuola Einaudi, si procederà alla riqualificazione esterna dell’edificio scolastico: “Il vostro contributo parteciperà ad arricchire il lavoro che si sta facendo. Non trascureremo le vostre proposte; i nostri dirigenti e tecnici lavoreranno per arrivare a realizzazioni che vi facciano sentire ancora più protagonisti”. “Lavorare con voi sul tema della mobilità è importante per noi perché ci state aiutando a portare il messaggio ai vostri coetanei”, aveva detto Massimiliano Galli, mobility manager del Comune di Cuneo, in apertura dell’incontro.

Al termine dell’incontro, il Comune di Cuneo ha ricevuto materialmente la bandiera gialla della Fiab Comune Ciclabile. È il sesto anno consecutivo per questo riconoscimento; la Città ha ricevuto le 4 bike-smile (su un punteggio massimo di 5). L’annuncio era stato dato il 3 aprile scorso. “È un riconoscimento importante, di un percorso iniziato da qualche anno e che stiamo portando avanti con ferma convinzione”, il commento dell’assessore alla mobilità Luca Pellegrino.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente