La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 20 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Arpa, aggiornamento serale: permane l’allerta arancione in valle Po e nella pianura

Mentre la pioggia sta dando una tregua al territorio provinciale, si tengono sotto controllo il livello dei fiumi e dei torrenti, si controllano le strade

La Guida - Arpa, aggiornamento serale: permane l’allerta arancione in valle Po e nella pianura

Cuneo – Mentre la pioggia e sta dando una tregua al territorio provinciale, si tengono sotto controllo il livello dei fiumi e dei torrenti, si controllano le strade rimaste chiuse e si contano cedimenti e piccole frane sulle strade nelle vallate. Le  piogge più e meno intense nel pomeriggio, come previsto, sono andate progressivamente attenuandosi fino a esaurirsi in diverse aree. Ma Arpa Piemonte conserva per questa sera fino a domani mattina l’allerta arancione in valle Po e nella pianura cuneese. Allerta che nel corso della mattinata di domani si dovrebbe trasformare in gialla.

arpa previsioni lunedì 22

arpa previsioni lunedì 22

Le precipitazioni

Nelle ultime 12 ore si è assistito ad un miglioramento delle condizioni meteorologiche. Sono state registrate precipitazioni cumulate di circa 20-40 mm sulle valli alpine Chison,e Po e Lanzo, mentre sulle restanti zone alpine e pedemontane valori compresi tra 10 e 20 mm. In 4 giorni sono stati osservati tra 200 e 270 mm sulle medesime zone, con massimi di 318 mm a Barge; quantitativi inferiori sulle zone alpine più settentrionali, sull’Appennino e sulle pianure. Nevicate su tutto l’arco alpino oltre i 2200- 2400 m con massimi in alta quota di 130 cm.

Gli interventi del pomeriggio

Peveragno Aib domenica 21 maggio 2

Cardè il Po, che si è alzatosi 4,5 metri,  è esondato allagando le vicine vie Roma e Manero e la situazione è stata tenuta sotto controllo dalla Protezione civile per tutto il giorno.
A Chiusa Pesio la Protezione civile è intervenuta dopo la segnalazione di uno smottamento lungo la via secondaria in località Cavanero nella zona Abrau. A Chiusa Pesio interventi anche per prosciugamenti in frazione Combe.
A Sanfront, in Via dei Fiori nella zona sulla strada che dalla frazione Rocchetta sale alla borgata museo di Balma Boves, ha ceduto il muro di contenimento di un’abitazione. L’intero cortile è scivolato a valle ostruendo la strada di accesso alla Borgata Museo di Balma Boves, isolando temporaneamente i residenti.. L’Aib  Protezione Civile di Sanfront ha effettuato un monitoraggio continuo sull’intero territorio comunale. Prontamente sono state eseguite le operazioni di rimozione dei detriti e di ripristino temporaneo dei tratti stradali che però rimarranno chiusi per alcuni giorni con apposita ordinanza sindacale, ai fini di garantire la pubblica incolumità.
A Bagnolo Piemonte un muro di cinta, sotto la pressione della terra piena di pioggia, è crollato investendo un container adibito a magazzino.

Fiumi e torrenti

A seguito dell’esaurirsi delle precipitazioni i livelli dei corsi d’acqua principali e secondari sono in diminuzione, con l’eccezione dei fiumi Po e Tanaro che, nelle sezioni di pianura, sono in modesta crescita. Continuano ad essere dunque sorvegliati speciali. I livelli dei corsi d’acqua secondari tributari di Po e Tanaro sono scesi al di sotto della soglia di guardia. I torrenti Varaita e Pellice sono tornati inferiori al livello di guardia e sono in diminuzione. In queste ore il colmo di piena del Po sta transitando a Carignano mentre a valle i livelli sono in modesto aumento. Fino alla sezione di Villafranca Piemonte il Po, che è cresciuto di 4,5 metri, è in marcata diminuzione mentre a valle i livelli idrometrici sono attualmente superiori alla soglia di guardia. Il Tanaro è in lieve crescita nelle sezioni a valle di Asti. Nelle prossime ore continuerà la diminuzione dei livelli dei corsi d’acqua principali e secondari. Si prevede il transito del colmo di piena del Po a Torino nella notte e il decremento dei livelli al di sotto della soglia di guardia nella mattinata di domani. I livelli del fiume Tanaro si manterranno al di sotto del livello di guardia lungo tutta l’asta e sono previsti in diminuzionedalla mattina di domani.

Le strade ancora chiuse

Sono nove le strade che rimangono chiuse ancora questa sera https://laguida.it/2023/05/21/maltempo-elenco-aggiornato-delle-strade-chiuse-in-tutta-la-provincia/

  • SP 47     Comune di Isasca al km 7
  • SP 285   Comune di Peveragno –  Innesto SP 42 – Pradeboni
  • SS 589   Comuni di Saluzzo-Cardè-Barge, dal Km 49+050 al Km 57+000
  • SP 240 Comune di Busca – da Santuario di Valmala a San Pietro
  • SP 207 Comune di Faule – tronco Faule – Pancalieri
  • SP 259 Comune di Roccavione – tronco : Roccavione – Robilante
  • SP 422 al Km 57+900 (Comune di Macra) è stato disposto un senso unico alternato regolato da impianto semaforico.
  • SP 5 – Comune di Roccaforte Mondovì – Progr.va Km 19+800 disposto un senso unico alternato a vista
  • ANAS ha comunicato la chiusura della statale 589 dal km 49+050 al 57+000.

Il minimo depressionario responsabile delle abbondanti precipitazioni sul Piemonte si è ormai allontanato dalla Sicilia muovendosi verso levante. Le condizioni sono in netto miglioramento già da alcune ore, con ampie schiarite in pianura e piogge in totale esaurimento su tutti i settori. Domani la progressiva espansione dell’anticiclone atlantico sull’Europa centrale favorirà la risalita dei valori di pressione, sebbene infiltrazioni di aria fresca in quota potranno innescare rovesci o temporali sparsi, più intensi e probabili sul Cuneese in mattinata. Condizioni più stabili e soleggiate sono attese per martedì.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente