La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 23 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Dalla Germania una scuola di montagna in valle Varaita

Sopralluogo degli ideatori del progetto pilota che porterà da maggio 2024 i primi studenti tedeschi ai piedi del Monviso

La Guida - Dalla Germania una scuola di montagna in valle Varaita

Frassino – Due membri del gruppo tedesco che si sta occupando del progetto “Klassenzimmer auf der Alm”, focalizzato alla creazione di una scuola di montagna per studenti delle superiori, hanno visitato la valle Varaita alla ricerca della migliore sistemazione per avviare le proprie attività. La valle Varaita è stata infatti scelta per la creazione di una scuola di montagna per studenti tedeschi della scuola superiore che trascorreranno alcuni mesi all’anno, da aprile-maggio a settembre-ottobre, su un alpeggio autogestito, per vivere intensamente la natura, svilupparsi personalmente in un ambiente tranquillo con poche distrazioni mediatiche e attraverso un’intensa esperienza di processi di gruppo. Oltre all’apprendimento delle materie scolastiche, i giovani saranno responsabili della gestione e della manutenzione della scuola.
Ricarda Schneegass e Andreas Weiss, l’ideatrice e il gestore di questo progetto, hanno incontrato lunedì 8 maggio presso la sede dell’Unione Montana Valle Varaita il presidente Silvano Dovetta e alcuni consiglieri. I due sono stati impegnati in questi giorni in una prima fase di sopralluoghi in varie borgate della valle accompagnati da esperti di architettura alpina; a ciò farà seguito un secondo momento di visite, da parte di un gruppo più esteso, a inizio giugno.
“È un’occasione importante per la valle Varaita – commenta il presidente Dovetta – poter fare parte di questo ambizioso progetto, che rappresenta anche un’opportunità per la nostra comunità che sarà sicuramente chiamata a collaborare nella creazione della scuola e nella futura gestione. Fa piacere notare come la montagna venga ancora vista come “scuola di vita”, come ambito psicofisico dove acquisire elementi, qualità e valori che si allargano poi all’intero nostro stare al mondo. Per noi che ci viviamo sono fattori scontati, ma per chi si confronta quotidianamente con ambienti meno naturali e più antropizzati non lo sono: dunque ben venga l’iniziativa di chi vuole rivalutare e diffondere questi importanti elementi”.
Il progetto pilota, inizialmente destinato a un gruppo di studenti di scuole superiori che hanno aderito all’iniziativa, inizierà nel 2024 e si prevede una durata di almeno dieci anni.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente