La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 16 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La sanità privata in Piemonte cresce a 713 milioni

Riconfermato Giancarlo Perla alla guida di Aiop Piemonte

La Guida - La sanità privata in Piemonte cresce a 713 milioni

Torino – La sanità privata ha confermato per l’ottavo mandato consecutivo per il prossimo triennio Giancarlo Perla  alla guida di Aiop Piemonte (Associazione Italiana Ospedalità Privata), l’organizzazione datoriale aderente a Confindustria che in Piemonte conta 34 realtà, comprese strutture assistenziali e ambulatoriali, per circa 3.500 letti.

Per il triennio 2023-2025 sono stati confermati anche tre dei suoi vice, Fabio Marchi (Gruppo Humanitas) nel ruolo di vice presidente con delega al Consiglio Nazionale e quindi componente dell’esecutivo nazionale col ruolo di tesoriere, Paola Colloraffi  (Maria Pia Hospital, Santa Caterina da Siena) e Giacomo Brizio (Città di Bra, Sant’Anna), mentre alcuni sono nuovi ingressi.Nella squadra dei vice nuova nomina per Roberto Rusconi (Gruppo Habilita). Nel direttivo anche Marco Gilardone (Papa Giovanni, Villa Iris, Villa Adriana); Sergio Bariani (Gruppo Gheron); Piero Aceto (Opera Pia Lotteri – GVM); Donato Corrado (San Giorgio); Paolo Berno (Koelliker); Elena Zara (Gruppo Orpea).
Brizio rimane anche presidente per la provincia di Cuneo.

La sanità privata in Piemonte incide per l’8% sul bilancio della Regione ed eroga prestazioni all’incirca del 20%. Nel 2022 l’attività privata in Piemonte è cresciuta notevolmente per più del 10% rispetto al 2021, tornando al suo limite massimo di produzione, superato solo nell’emergenza pandemica, pari a 713 milioni. Ma Aiop vuole fare di pù per questo auspica che “si riesca a replicare l’alleanza di scopo tra strutture ospedaliere di diritto pubblico e di diritto privato accreditate, efficacemente sperimentata nella fase più critica dell’emergenza pandemica, quando queste ultime in Italia hanno messo a disposizione più di 10.000 posti letto per i pazienti Covid e 25.000 per i non-Covid, creando un valore aggiunto sostanziale”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente