La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 16 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Amministratori di Saluzzo al Memoriale della Deportazione

In occasione del 79° anniversario della seconda deportazione dal Campo di Borgo

La Guida - Amministratori di Saluzzo al Memoriale della Deportazione

Borgo San Dalmazzo – La sindaca Roberta Robbione e l’assessora alla Cultura Michela Galvagno hanno accolto questa mattina (mercoledì 15 febbraio) i rappresentanti del Comune di Saluzzo in visita al Memoriale della Deportazione.

Il sindaco Mauro Calderoni, gli assessori Andrea Momberto e Fiammetta Rosso, il consigliere Roberto Revelli hanno portato il loro omaggio alle vittime saluzzesi dell’Olocausto  in occasione dell’anniversario della seconda deportazione dal Campo di Borgo verso i campi di sterminino.

Nel corso della commemorazione Piera Carena ha letto i nomi dei deportati saluzzesi, internati nel secondo campo e partiti in direzione di Fossoli – Auschwitz il  15 febbraio 1944.

“L’amministrazione comunale di Borgo – commenta la sindaca Robbione – ringrazia il sindaco e i rappresentanti del Comune di Saluzzo per il loro impegno costante e comune nel “fare memoria”. Importante e significativa è stata la presenza  dell’avvocato Antonio Brunetti  che ha ricordato i suoi familiari deportati dalla nostra città. In loro memoria e di coloro che incrociarono la loro storia con quella della nostra comunità va il nostro ricordo e il nostro costante impegno a tenere deste le menti e pronte le azioni di pace e di non violenza”.

 

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente