La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 18 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Saranno due i biodigestori: uno a Cuneo e uno a Borgo San Dalmazzo?

Mentre si deve decidere sull'impianto di San Nicolao a Borgo si ritrna a parlare dell'idea progettuale al depuratore di Acda

La Guida - Saranno due i biodigestori: uno a Cuneo e uno a Borgo San Dalmazzo?

Cuneo – Saranno due i biodigestori a Cuneo e dintorni? Nella settimana della decisione da parte del Cec sul biodigestore di Borgo San Dalmazzo con la riqualificazione tecnologica dell’impianto di compostaggio esistente nel sito di San Nicolao, si ritorna a parlare anche di un’altra idea progettuale che era emersa già più di dieci anni fa, quella di un sistema di cogenerazione anaerobica nei pressi dell’impianto di depurazione dell’Acda a Cuneo alle Basse di San Sebastiano. Si tratterebbe di un progetto di potenziamento notevole della produzione attraverso cogenerazione, di energia elettrica che non serva solo l’impianto per il proprio funzionamento, come oggi avviene,  ma che possa essere anche messa in rete. Il cogeneratore utilizzerebbe come fonte di alimentazione il biogas, un prodotto che si viene a formare durante la fase di digestione anaerobica a cui sono sottoposti i fanghi per essere stabilizzati. E ai fanghi si aggiungerebbe anche l’utilizzo del rifiuto.

Due biodigestori su uno stesso territorio? È presto dirlo, sia perché sul biodigestore di Borgo San Dalmazzo, a cui il Pnrr ha assegnato uno stanziamento da 12.851.000 euro, non c’è accordo; mentre quello del depuratore non è ancora un vero e proprio progetto ma soltanto un’idea progettuale datata che dovrebbe essere studiata e approfondita e soprattutto approvata dall’assemblea dei sindaci. L’assemblea dei sindaci di Acda che ha come componenti quasi gli stessi sindaci di quella del Cec, chiamata venerdì a dire l’ultima parola sul biodigestore borgrino.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente