La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 13 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Ruba in un supermercato col permesso di soggiorno scaduto

Cittadino straniero a processo al Tribunale di Cuneo con l'accusa di rapina

La Guida - Ruba in un supermercato col permesso di soggiorno scaduto
Cuneo - supermercato Carrefour

 

Cuneo – Aveva spinto la guardia giurata che lo aveva scoperto a rubare un barattolo di olive in salamoia all’interno del supermercato Carrefour di corso IV Novembre e per questo S.Y., cittadino straniero sprovvisto di permesso di soggiorno, è stato processato al Tribunale di Cuneo con l’accusa di rapina. “Era già da qualche tempo che quell’uomo veniva al supermercato e cercava di rubare della merce, se lo beccavamo mentre passava dalle casse allora restituiva quello aveva in tasca; se era sobrio si riusciva a farlo ragionare, ma quando era ubriaco invece no – ha riferito in aula uno dei dipendenti del supermercato -. Quel giorno, il 25 aprile del 2022, avevo allertato io la guardia giurata di controllarlo e mentre venivano verso le casse quell’uomo ha dato una spinta alla guardia ed è scappato”. A quel punto è iniziata la rincorsa che si è conclusa vicino alla farmacia del Movicentro dove S.Y aveva cercato rifugio. “Avevamo ricevuto la segnalazione dalla centrale operativa – ha riferito in aula il brigadiere che operò l’arresto in flagranza – e fu la guardia giurata ad indicarci la posizione dell’uomo che stava scappando. Nella perquisizione trovammo il barattolo di olive. Non aveva documenti e il suo permesso di soggiorno era scaduto da quasi un anno. Sottoposto all’obbligo di presentazione in caserma, l’uomo si è presentato in giudizio in manette in seguito all’aggravamento della misura dato che per più di una volta aveva trasgredito alla misura.
Ora l’imputato ha dichiarato di voler risarcire la guardia giurata con 150 euro, ma intanto il processo è stato rinviato al 10 marzo proprio per ascoltare la parte offesa che non si è presentata a testimoniare in aula.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente