La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 22 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cuneo, così si fa! Ravenna stesa in tre set

I piemontesi si impongono con decisione in trasferta e conquistano la terza vittoria consecutiva

La Guida - Cuneo, così si fa! Ravenna stesa in tre set

Ravenna – La Bam San Bernardo Cuneo colleziona un’altra importante vittoria in trasferta: dopo il 2 a 3 in casa di Lagonegro, nel tardo pomeriggio di domenica 29 gennaio ha affrontato e battuto 0 a 3 la Consar Rcm Ravenna al Pala Costa. Una partita praticamente perfetta da parte dei cuneesi, che sbagliano poco e affrontano con carattere i momenti più delicati. Gli incubi delle scorse settimane sembrerebbero quindi essere stati scacciati.

Le formazioni
Coach Giaccardi si presenta con: Pedron in regia, Codarin e Sighinolfi centrali, Parodi e Botto schiacciatori, Santangelo opposto, Bisotto libero.
Coach Bonitta replica con: Mancini al palleggio, Arasomwan e Ceban al centro, Ngapeth e Orioli schiacciatori, Bovolenta opposto e Goi libero.

La partita
Subito aggressiva la formazione cuneese: 0 a 4 con attacco di Santangelo e time out per la panchina di casa. Ottima la serie di Pedron al servizio, che sigla l’ace dello 0 a 6. Gli emiliani si risvegliano grazie ad Arasomwan (4-8). Mani out di Pedron e Cuneo in doppia cifra: 4-10. Botto cerca il tocco del muro che non arriva: Ravenna recupera fino al 1-13, poi Giaccardi ferma il gioco. La schiacciata di Santangelo non passa (13-15). Codarin letale dal centro: 15-18 e Parodi a servire. La Bam San Bernardo si allontana 16 a 21 e l’allenatore romagnolo chiede tempo. Con l’attacco di Parodi si chiude il primo atto sul 20 a 25.

Nel secondo set Santangelo trascina i suoi (2-3). Botto mette giù la palla del 9 pari, mentre entra Chiapello al posto di Parodi. Bovolenta non si risparmia e tiene in vantaggio i suoi (18-16). Un videocheck riporta Cuneo in parità e costringe coach Bonitta a chiamare il time out (18-18). L’opposto della Consar firma il 21 a 19 e Giaccardi ferma il gioco. Mani out di Santangelo e piemontesi di nuovo in gioco: 22-21. Parodi sigla l’ace e questa volta è il coach di casa a chiedere tempo (22 pari). Mani out di Botto e set ball per Cuneo: 22-24. A porre fine al set è Parodi con un altro ace: 22 a 25 e 0 a 2.

Ravennati ancora insidiosi nel terzo atto, ma Cuneo è brava a non lasciarsi andare (7-8). Bovolenta a segno con un ace su Bisotto: 11-10. La pipe di Botto è vincente (12-13). Pedron mura da solo Ngapeth e la Bam San Bernardo si tiene avanti: 13-14 e Lanciani al servizio. A Ceban non riesce l’attacco, i cuneesi decollano ma Bonitta prova a fermarli con un break. Botto termina un lungo scambio con una pipe che vale il 17 a 21 e il secondo time out per la Consar Rcm. I locali recuperano due punti e Giaccardi chiama a rapporto i suoi sul 19 a 22. Un fortunoso mani out di Santangelo tiene in vantaggio la squadra: 20-23. Ravenna riesce a recuperare fino al 23-24 e il coach saviglianese è costretto a chiedere un altro “pit stop”. Codarin chiude il match sul 23 a 25: 0 a 3 per Cuneo, che conquista così altri tre importanti punti per la classifica e fa ben sperare per le prossime sfide.

Il prossimo match
Nella prossima giornata di campionato, i cuneesi torneranno al palazzetto dello sport di San Rocco Castagnaretta per affrontare la Delta Group Porto Viro: appuntamento per domenica 12 febbraio alle ore 18 (causa finali di Coppa Italia il prossimo weekend).

CONSAR RCM RAVENNA – BAM S. BERNARDO CUNEO 0-3 (20-25, 22-25, 23-25)

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente