La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 12 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cuneo torna in casa, combatte e ritrova la vittoria: 3 a 2 contro Cantù

La squadra va ancora in altalena ma questa volta non si arrende. Mvp del match Parodi con 21 punti

La Guida - Cuneo torna in casa, combatte e ritrova la vittoria: 3 a 2 contro Cantù

Cuneo – La Bam San Bernardo Cuneo affronta la prima sfida casalinga dell’anno e torna finalmente alla vittoria, seppur con molta fatica: contro la Pool Libertas Cantù termina 3 a 2. Il match, valevole per la sedicesima giornata di campionato, si è tenuto nel tardo pomeriggio di domenica 15 gennaio.

Le formazioni

Coach Denora schiera: Alberini al palleggio, Aguenier e Monguzzi centrali, Preti e Ottaviani schiacciatori, Gamba opposto e Butti libero. Coach Giaccardi si presenta con: Pedron in regia, Codarin e Sighinolfi al centro, Parodi e Botto schiacciatori, Santangelo opposto, Bisotto libero.

La partita

Dopo il riscaldamento con le maglie griffate Moris, azienda sponsor recentemente colpita da un incendio che ne ha devastato la sede, si è tenuto un minuto di silenzio in memoria di Claudio Gazzera, ex team manager del club scomparso prematuramente il 31 dicembre (per i cui figli la società biancoblu ha organizzato una raccolta fondi).

In avvio di gara subito a segno uno degli ex di giornata: Preti mette giù la palla dell’1 a 0. Parodi scalda gli ingranaggi (7 a 6). Il videocheck corregge il verdetto dell’arbitro e concede l’ace a Santangelo. Parodi lo imita per due volte ed è +3 per Cuneo: 11 a 8 e time out per la Pool Libertas.

Dopo un iniziale silenzio, si accendono anche i Blu Brothers, non senza qualche polemica: lo striscione titola infatti ”Noi anni di fatica per garantirvi un contorno, voi presunzione all’ordine del giorno”. A segno dai nove metri anche Pedron per il 16 a 11. Sul punto successivo per i padroni di casa arriva il secondo break per la panchina lombarda. Santangelo si immola ed è imprendibile: 19 a 13. Parodi si scatena nuovamente al servizio e il gap aumenta (23-15). La battuta di Gamba termina e fuori e termina anche il set: 25 a 18 e 1 a 0 per la Bam San Bernardo.

Il secondo atto si apre con i cuneesi ancora avanti: Parodi a segno per il 4 a 2. Sighinolfi si aggiunge al gruppo degli aceman, poi Parodi stende a terra la palla dell’11 a 8. Subito dopo Codarin non lascia passare l’attacco avversario e Denora non ci sta: 12 a 8 e pit stop per i canturini. Qualche pasticcio di troppo non piace a Giaccardi, che sul 14 pari fa entrare Kopfli al posto di Botto. Il servizio di Codarin incanta gli avversari ed è ace (16-14). Sul 16 a 17 arriva il time out della panchina di casa. Preti sigla il 17 a 19 e Giaccardi preferisce spendere il secondo break per confrontarsi con i suoi e provare ad invertire l’inerzia del set. Il muro di Parodi tiene vivi i suoi: 19 a 20. Santangelo non si arrende e firma il punto del 22 a 23, poi ci pensa Codarin a pareggiare. Aguenier mura l’opposto biancoblu e pareggia i conti: 25 a 23 e 1 a 1.

Cuneo nuovamente avanti nel terzo set con il muro di Codarin: 2 a 1. La fast dello stesso centrale beffa Preti: ace per il 6 a 5. Un lungo e rocambolesco scambio termina con il punto dei biancoverdi ma anche con l’applauso del pubblico presente. Sul 7 a 9 per gli avversari Giaccardi preferisce fermare il gioco. Santangelo sfodera un missile inarrestabile e ristabilisce la parità (9-9). L’attacco di Parodi vale il -2: 19 a 12. Con una schiacciata Pedron mette fine ad una lunga e combattuta azione (14-16). Parodi tiene agganciato Cuneo con un mani out: 18-19. Sul 21 a 22 arriva il time out del tecnico lombardo. L’attacco di Botto vale la parità: 22 a 22. Cantù allunga 22 a 24 e Giaccardi chiama a rapporto i suoi. Monguzzi commette invasione ma si fa perdonare subito dopo chiudendo il set sul 22 a 25.

Il quarto parziale inizia con una Cuneo più aggressiva: 5 a 1 con la schiacciata di Codarin. Il videocheck convalida l’ace a Santangelo e sul 6 a 1 arriva il primo break della panchina comasca. Gli ospiti riescono a pareggiare 8 a 8 e questa volta è l’allenatore saviglianese a chiedere tempo. L’opposto di casa firma il 13 a 11 con un mani out e si porta al servizio. Botto si scatena per il 15 a 12, poi l’ace di Parodi costringe coach Denora a fermare il gioco sul 16 a 12. Il gap aumenta con due muri di Codarin (18-12). Il capitano biancoblu porta i suoi a cifra tonda: 20 a 16. Lo schiacciatore spezzino schiaccia anche la palla del 22 a 18. I canturini annullano due set ball biancoblu e Giaccardi prova a far rifiatare i suoi sul 24 a 21. La tecnologia video riassegna un punto a Cuneo e manda tutti al tie-break: 25 a 22 e 2 a 2.

L’atto finale si apre con Cuneo avanti: due punti di Botto e 3 a 0. La schiacciata di Parodi tocca il muro e poi il taraflex: 5 a 4. Gli ospiti non si arrendono e pareggiano 7 a 7. Santangelo letale con il suo braccio (10-8). Coach Denora prova il tutto per tutto chiamando due time out in poco tempo, con Cuneo avanti 13 a 11. Un altro videocheck consegna a Cuneo la vittoria: ace di di Santangelo, 15 a 11 e 3 a 2. Cuneo conquista due punti e sale a quota 23 punti in classifica. Mvp del match Simone Parodi con 21 punti, premio fair play all’ex Preti.

Il prossimo match

Nella diciassettesima giornata di campionato i cuneesi dovranno affrontare una lunga trasferta: domenica 22 gennaio saranno infatti ospiti della Cave del Sole Lagonegro. L’appuntamento è alle ore 19 al palazzetto di Marsico Vetere.

BAM S. BERNARDO CUNEO – POOL LIBERTAS CANTU’ 3-2 (25-18, 23-25, 22-25, 25-23, 15-11)

BAM S. BERNARDO CUNEO: Pedron 3, Codarin 15, Sighinolfi 7, Botto (K) 16, Parodi 21, Santangelo 26, Bisotto (L1), Kopfli 1, Lanciani, Chiapello. A disp.: Esposito, Cardona, Lilli (L2). All.: Giaccardi. 2° All. Gallesio. Ricezione positiva: 41%. Attacco: 48%. Muri: 12. Ace: 13.

POOL LIBERTAS CANTU’: Alberini 1, Aguenier 12, Monguzzi 6, Preti 8, Ottaviani 11, Gamba 26, Butti (L1), Gianotti, Mazza, Galliani 1, Compagnoni 1. A disp.: Picchio (L2). All.: Denora. 2° All.: Zingoni. Ricezione positiva: 46%. Attacco: 50%. Muri: 8. Ace: 1.

ARBITRI: Venturi, Pristerà.

DURATA: 25’, 26’, 32’, 34’, 18’.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente