La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 24 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Dogane, gli uffici cuneesi lamentano carenza critica di organico

Presidio nella mattinata di oggi (venerdì 7 ottobre) davanti al palazzo degli uffici finanziari

La Guida - Dogane, gli uffici cuneesi lamentano carenza critica di organico

Cuneo – Presidio nella mattinata di oggi (venerdì 7 ottobre) di fronte all’ingresso del palazzo degli uffici finanziari, dove operano le Dogane, per chiedere nuovo personale dato che gli addetti non riescono a smaltire tutto il lavoro in una provincia come la Granda (che oltre a Cuneo conta anche la sezione operativa territoriale di Alba e in cui viene seguito anche l’aeroporto di Levaldigi).
La mobilitazione è scattata per tutta questa settimana con l’astensione dalle prestazioni di lavoro straordinario ed è culminata oggi nello sciopero. Con l’adesione, sottolineano i rappresentanti sindacali, di praticamente tutto il personale, con la sola esclusione di chi è “precettato” per garantire i servizi essenziali. Gli interventi dei sindacalisti hanno toccato vari temi, tra cui i nuovi sistemi di valutazione, produttività e obiettivi, focalizzando in particolare i punti critici e la mancata realizzazione di un miglior servizio ai cittadini.
“Il punto di fondo – spiega Michele Di Martino (Flp) – è l’assenza di rivendicazioni economiche o quant’altro, i lavoratori con la loro adesione compatta e determinata vogliono richiamare la condizione di incredibile carenza di organico, con situazioni al limite dello stress lavoro-correlato, e insistere sull’importanza di inserire nuovo personale, per un miglior svolgimento dell’attività portate avanti a servizio dello Stato”.
“I lavoratori – sottolinea una nota congiunta delle organizzazioni sindacali – sono rammaricati per il fatto di dover arrecare disagi a un’utenza così estesa ed essenziale per il territorio cuneese ma sono giunti necessariamente a tale grave decisione in quanto le condizioni lavorative sono diventate, nel tempo, esponenzialmente insostenibili”. La carenza di organico, è l’accusa, ha raggiunto “livelli intollerabili in ordine allo svolgimento delle previste attività e dei servizi all’utenza portati avanti solo mediante la buona volontà e i sacrifici personali dei dipendenti in termini di tempo (in quanto impegnati quotidianamente oltre i previsti orari di lavoro per un improprio utilizzo del lavoro straordinario ai fini dello svolgimento delle attività ordinarie)”.
“Il personale della dogana di Cuneo deve essere messo nella condizione di lavorare con serenità, senza timore sulle effettuazioni delle attività”, richiama in una nota la Uilpa.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente