La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 3 ottobre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La vita quotidiana sulle Alpi piemontesi nei tempi passati

Testimonianze di tradizioni sedimentate nel corso dei secoli

La Guida - La vita quotidiana sulle Alpi piemontesi nei tempi passati

C’è molto delle valli cuneesi nell’ultimo libro di Enrico Bertone, da tempo ricercatore e divulgatore della cultura piemontese con una particolare attenzione all’ambiente di montagna. In questo caso è la vita quotidiana a diventare oggetto di ricerca e il risultato è un ricco compendio di tradizioni del passato enucleate intorno ad alcuni temi portanti. L’autore non ha la pretesa di sviluppare una ricerca rigorosamente scientifica, bensì quella di raccogliere un bagaglio di testimonianze per tratteggiare un ritratto della vita in montagna spesso ormai scomparsa.

Sono tradizioni che si sono sedimentate nel corso dei secoli. L’introduzione sottolinea tra le righe la diversa percezione del passare del tempo. Se le usanze hanno trovato spazio per secoli, talora millenni, attraversando quasi inalterate le vicende storiche o gli eventi naturali che si susseguivano, nell’ultimo secolo si è assistito ad un’accelerazione dei cambiamenti.

Turismo di massa, abitudini di vita cittadine che si riflettono nell’ambiente montano, il lavoro sempre più urbanizzato hanno provocato trasformazioni che nel giro di non molti anni hanno alterato spesso la cultura locale unitamente al fenomeno dello spopolamento.

Di qui il compito che si sono assunti in tanti, tra cui lo stesso Enrico Bertone: raccogliere le tradizioni passate per salvaguardarle dall’oblio. E se l’avvio del suo testo ha un carattere storico, muovendo dai primi insediamenti nelle Alpi piemontesi, presto l’autore abbandona il taglio cronologico per dedicarsi alla presentazione di singoli aspetti della vita quotidiana.

Il lavoro e le tecniche per alleggerirne il peso, l’alpeggio e la transumanza, poi le carbonaie, la scuola, i cibi e la medicina popolare accanto a figure classiche come il contrabbandiere, gli artisti al servizio di una fede semplice: il ventaglio si allarga arricchendosi di continui esempi tratti dalla ricerca sul campo, che sono poi gli elementi fondamentali per questo genere di lavoro. Si aggiunge poi uno spazio anche per qualche personaggio a cui la montagna ha offerto palcoscenico per imprese a cominciare da quel Bonifacio Roero d’Asti che nel 1358 raggiunge la cima del Rocciamelone.

Uomini miti montagne

di Enrico Bertone

Priuli & Verlucca

9,90 euro

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente