La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 20 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Operazione “Casse macellate”, imprenditore arrestato per bancarotta milionaria

Operazione della Guardia di Finanza di Cuneo nei confronti di un imprenditore albese da anni impiegato nella lavorazione, macellazione e commercio di carni

La Guida - Operazione “Casse macellate”, imprenditore arrestato per bancarotta milionaria

Cuneo – Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Cuneo, nella mattinata di giovedì 1° luglio, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, applicativa degli arresti domiciliari, emessa dal Gip di Asti, nei confronti di un imprenditore albese da anni impiegato nella lavorazione, macellazione e commercio di carni.

In particolare, dopo aver analizzato la relazione fallimentare presentata dal curatore nell’ambito del procedimento civile innescato dalla dichiarazione di fallimento, a  sua volta pronunciata dal Tribunale di Asti, la locale Procura della Repubblica, intravedendo una serie di anomalie gestionali non necessariamente ascrivibili ad un ciclo economico negativo, ha dato incarico al Gruppo della Guardia di Finanza di Bra di analizzare la documentazione contabile e bancaria ancora presente, per accertare eventuali responsabilità di tipo penale.

Sulla scorta di tali premesse, gli investigatori hanno identificato una serie di operazioni illecite, per mezzo delle quali, utilizzando sofisticazioni contabili, l’indagato ha depauperato il patrimonio finanziario della societàfallita, a tutto danno dei creditori rimasti insoddisfatti, e, per altro verso, ha alterato quelleposte economico-patrimoniali che avrebbero fatto emergere nitidamente il dissesto in cui la società versava già dal 2015.

L’uso di tale schema fraudolento, come certificato dalle indagini eseguite, ha consentito di giustificare una serie di prelievi tutt’altro che coerenti con il ciclo dell’impresa, per un ammontare totaledi circa 600 mila euro, pregiudicando anche l’interesse erariale, poiché il contribuente, strutturato in forma di società di capitali, ha mancato di osservare gli adempimenti fiscali connessi al versamento delle imposte dovute. Più di 2 milioni di euro i debiti commerciali e tributari non onorati.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente