La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 4 marzo 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

A Cuneo in dieci giorni sono raddoppiati i casi di persone positive al Coronavirus

Numeri in netto aumento, oggi 220, da lunedì didattica a distanza per tutte le scuole (esclusi nidi e micronidi), chiusi parchi giochi e playground

La Guida - A Cuneo in dieci giorni sono raddoppiati i casi di persone positive al Coronavirus

Cuneo – Tornano ad aumentare i numeri del contagio nella città di Cuneo. Ad oggi a Cuneo sono 220 le persone positive, 239 quelle in isolamento. Il numero dei positivi è praticamente raddoppiato negli ultimi 10 giorni (erano 115 il 23 febbraio), cresce anche la pressione sugli ospedali cittadini, sia nelle terapie intensive che sui ricoveri ordinari per Covid, con trasferimenti in arrivo anche da altri ospedali della Regione. Da inizio emergenza si contano 3879 persone contagiate di cui 3510 guarite. Come previsto da un’ordinanza della Regione Piemonte in pubblicazione nelle prossime ore, da lunedì 8 a sabato 20 marzo compreso, le scuole della Provincia di Cuneo rimarranno chiuse. In tutti gli Istituti scolastici, dalla Scuola dell’Infanzia all’Università, le lezioni si svolgeranno in didattica a distanza (esclusi i nidi e i micronidi). Prevista anche la chiusura dei parchi giochi e playground.
“Siamo di nuovo di fronte a un aumento esponenziale dei contagi – commenta il sindaco Federico Borgna -. I numeri in città si avvicinano in modo preoccupante a livelli di allerta. Manteniamo le distanze di sicurezza, evitiamo di uscire se non per motivate ragioni, dobbiamo essere responsabili e bloccare la trasmissione del virus. Non è il momento di abbassare la guardia e fare assembramenti, è il momento di essere vigili e responsabili. Mi rivolgo in particolare ai giovani, tra le fasce più colpite da questa nuova ondata, serve anche la vostra collaborazione, il rischio si può abbassare solo con il contributo di tutti!”. Intanto in questi giorni proseguono le vaccinazioni degli ultra ottantenni, sia presso l’Ospedale Santa Croce e Carle che presso gli ambulatori di Via Carlo Boggio, mentre da domani mattina prenderanno il via le vaccinazioni a domicilio per gli ultraottantenni non trasportabili che verranno effettuate da due squadre dell’Usca (Unità Speciali di Continuità Assistenziale). Dal 16 marzo partirà la campagna vaccinale rivolta alle persone disabili ospiti di strutture residenziali e semi-residenziali. La campagna vaccinale di massa, secondo il cronoprogramma dell’Asl, dovrebbe partire tra la fine del mese di marzo e l’inizio del mese di aprile e essere focalizzata su due centri vaccinali: a Cuneo presso l’area del Movicentro (di fronte all’Ospedale Santa Croce e Carle di Cuneo) e alla Bertello di Borgo San Dalmazzo.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente