La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 23 maggio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Pizzerie: l’asporto ha aiutato, ma la cosa peggiore è ripartire a singhiozzo

Maria Rosa Coccorullo, una dei titolari della Pizzeria Express di Cuneo, "La gente ha voglia di normalità"

La Guida - Pizzerie: l’asporto ha aiutato, ma la cosa peggiore è ripartire a singhiozzo

Cuneo – In questi oltre 12 mesi di pandemia la situazione per un’attività come una pizzeria è cambiata continuamente e cercare di adeguarsi di volta in volta alle nuove disposizioni e possibilità è stato inevitabile. Anna Maria Coccorullo, una dei soci titolari della Pizze- ria Express di corso Nizza a Cuneo, ricostruisce l’anno del suo locale, imprevedibile e senza mai neanche una minima certezza: “Ci siamo dovuti reinventare e lo stiamo continuando a fare, sperando che prima o poi le cose tornino a una qualche normalità. Anche quando abbiamo potuto riaprire con i clienti ai tavoli si sentiva che c’era qualcosa di diverso – racconta Anna Maria -, a parte il primissimo periodo di riapertura quando la gente era ancora un po’ timorosa e confusa, anche do- po, nel periodo estivo, le cose erano molto diverse. In settimana dopo le 21.30 non avevamo più clienti, il sabato si arrivava magari fino alle 23, ma molto difficilmente si andava oltre”.
Ad aiutare a restare a galla il servizio di asporto: “Un dato che abbiamo riscontrato è l’aumento dell’asporto rispetto a un anno normale. Un’altra cosa che ho notato è che la gente ha proprio voglia di venire a ritirare le pizze: per fare due chiacchiere con noi mentre aspetti di ritirare. È la voglia di normalità. E ci permette almeno di non interrompere il rapporto con i clienti”.
“La cosa peggiore è il riaprire a singhiozzo senza sapere quanto rimarrai aperto. Non hai progettualità nel lavoro, non puoi fare nulla di nuovo o di programmato”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente