La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 2 marzo 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Manodopera nella raccolta della frutta, servono azioni concrete

Coldiretti chiede il varo di voucher per pensionati, studenti e cassaintegrati. Per i sindacati sono necessari interventi concreti e regole certe

La Guida - Manodopera nella raccolta della frutta, servono azioni concrete
Cuneo – La stagione della raccolta della frutta è alle porte in provincia di Cuneo e si intensificano le richieste di provvedimenti normativi rivolti al governo per definire gli strumenti con cui sarà possibile far fronte alla necessità di manodopera nell’attuale fase di emergenza e vista la prevista riduzione del numero di lavoratori stranieri.

“Per non mettere a rischio i raccolti del Made in Piemonte e garantire le forniture alimentari alla popolazione è necessario che vengano varati al più presto strumenti più flessibili come i voucher per pensionati, studenti e cassaintegrati”, affermano Roberto Moncalvo presidente di Coldiretti Piemonte e Bruno Rivarossa, delegato confederale nel commentare positivamente le dichiarazioni del Ministro delle Politiche Agricole, Teresa Bellanova, a favore dell’uso dei voucher semplificati in un’intervista al Corriere del Mezzogiorno.

“Una radicale semplificazione del voucher agricolo può consentire da parte di cassaintegrati, studenti e pensionati italiani lo svolgimento dei lavori nelle campagne in un momento in cui scuole, università attività economiche ed aziende sono chiuse e molti lavoratori in cassa integrazione potrebbero trovare una occasione di integrazione del reddito proprio nelle attività di raccolta  – proseguono Moncalvo e Rivarossa –. In Piemonte i voucher sono utili soprattutto nel periodo della vendemmia, ma non sono solo: ad usufruirne sono anche più di 8 mila imprese ortofrutticole che necessitano di 20 mila raccoglitori”.

I sindacati Flai Cgil, Fai Csl e Uila Uil, della provincia di Cuneo nella giornata di oggi sono tornati a chiedere di definire regole certe per limitare al massimo il rischio contagio nei campi in vista dell’inizio della stagione della frutta nel saluzzese che coinvolgerà circa 9.000 persone.
“Abbiamo proposto che il costituendo comitato territoriale si avvalga della consulenza di esperti sanitari e di allestimento campi di accoglienza. Servono iniziative concrete: i tavoli ad effetto li lasciamo ad altri. Altro tema in discussione è la carenza di manodopera e la necessità di individuare un sistema snello ed efficace di incrocio domanda-offerta di lavoro. A tal proposito giudichiamo positivamente la novità del portale regionale IOLAVORO e pensiamo che debba diventare la piattaforma di riferimento e non uno dei tanti possibili strumenti”.
Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente