La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 20 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

“Cura Italia” non basta: artigiani e pmi chiedono più attenzione

Le misure indicate non bastano, serve più rispetto per il lavoro di chi si è fermato. Attesa per i provvedimenti di aprile

La Guida - “Cura Italia” non basta: artigiani e pmi chiedono più attenzione

Cuneo – Ci vuole più attenzione per il mondo delle piccole e medie imprese e per l’artigianato, in questa fase così difficile e pesante per l’economia reale, su tutto il territorio nazionale e in particolare nelle regioni del Nord: Confartigianato Cuneo non boccia del tutto, ma di certo non promuove, il decreto “Cura Italia”.
“Riconosciamo l’impegno e lo sforzo del Governo – afferma il presidente provinciale Luca Crosetto -,  stiamo parlando di una manovra da 25 miliardi di euro, sicuramente da implementare in futuro, costruita in pochi giorni. Tuttavia, moltissimo resta da fare, soprattutto per quanto concerne il settore dell’artigianato e delle piccole e medie imprese”.
Tra i punti: insufficiente il rinvio dei versamenti al 16 aprile, irrisoria l’indennità di 600 euro e solo per lavoratori autonomi e professionisti, sbagliata l’assenza del credito d’imposta sugli affitti per le botteghe e i laboratori degli artigiani. “Ancora una volta il nostro comparto sembra dimenticato – tuona Crosetto -. Anche sui tributi locali non sono state date indicazioni: auspichiamo invece un indirizzo anche in questo senso. Nel prossimo decreto, previsto per aprile, ci aspettiamo più attenzione e misure specifiche”.
Anche secondo il presidente regionale di Confartigianato, il cuneese Giorgio Felice, si tratta di “una prima risposta ma moltissimo rimane ancora da fare”, a partire dal rinvio delle scadenze fiscali e dalle risorse per sostenere le imprese in questa fase così difficile.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente