La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 12 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Verduno apre per la terapia intensiva?

Una corsa contro il tempo da parte della Regione che vuole aprire subito una parte dell'ospedale che è un "cantiere infinito" per dare una risposta ai posti che mancano per l'emergenza

La Guida - Verduno apre per la terapia intensiva?

Alba – Potrebbe aprire a breve una parte dell’ospedale di Verduno come struttura di terapia intensiva per l’emergenza coronavirus. Ad annunciarlo il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore alla sanità regionale Luigi Icardi, che pensano a Verduno come struttura non solo per il cuneese ma per tutta la Regione. Ad oggi l’ospedale “infinito” è ancora in parte cantiere ma l’ipotesi è in campo con accelerazione improvvisa sia della sistemazione delle certificazioni che degli arredi di una parte di ospedale da renderlo subito operativo.

D’accordo anche l’ex sindaco di Alba e consigliere regionale Maurizio Marello: “Se tale mossa sarà confermata dai fatti e soprattutto se sarà effettuata in tempi brevi, sarà fondamentale per salvare tante vite umane… È di tutta evidenza che il numero dei contagi continuerà ad aumentare ancora per qualche giorno e nella nostra Regione, stante anche l’elevato numero di anziani, la percentuale delle terapie intensive è decisamente alta (circa 180 persone su un migliaio di contagiati). Dedicare qualche padiglione di una struttura molto grande come quella di Verduno equivarrebbe grossomodo a costruire un nuovo ospedale per il coronavirus, come è stato fatto in Cina…. E forse l’apertura in questo momento rappresenterà anche il modo per “riconciliare” noi, cittadini del territorio di Alba-Bra-Langhe e Roero, con una struttura che, considerati le peripezie e i ritardi nella costruzione, non abbiamo mai sentito nostra fino in fondo”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente