La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 19 giugno 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Nel buio della giustizia

Per “Riscoprire l’Europa” al Lanteri prima in Val Roja poi in Germania, le contraddizioni in una società tentata dalla vendetta

La Guida - Nel buio della giustizia

Cuneo – Dopo “Libero” proiettato questa sera 9 maggio, il film della rassegna “Riscoprire l’Europa”, previsto per la prossima settimana, ha la dimensione di un dramma straziante capace di provocare senza scorciatoie. Nasce da fatti di cronaca accaduti in Germania tra il 2000 e il 2007. Una serie di attentati provocarono la morte di molti immigrati turchi ad Amburgo dove la stampa locale parlò di “delitti del kebab”. Le indagini appurarono che i colpevoli erano giovani appartenenti a una formazione neonazista, ma la giustizia non sempre fu sollecita nel punire gli esecutori di tali crimini. È lo stesso percorso che invita a seguire Fatih Akin, regista turco cittadino tedesco, allorché racconta di Katja e del marito Nuri. Una coppia che ha faticato a uscire dalla piccola delinquenza, a diventare famiglia. Tutto precipita il giorno in cui un attentato uccide Nuri e il figlioletto: Katja si ritrova sola col suo dolore lancinante, ma soprattutto ad affrontare un processo che non intende arrivare a una conclusione certa. I colpevoli, due giovani neonazisti, sono assolti, mentre le indagini hanno ulteriormente scavato nella vita di Katja e del marito. A questo punto si innesca la reazione della donna e il desiderio di farsi giustizia. Un film cupo, teso in cui Akin evita di creare una divisione netta tra buoni e cattivi e di dar spazio alla retorica della vittima. Piuttosto mette in evidenza il tormento interiore, le tentazioni immediate e irrazionali che si muovono di fronte all’assurdità di queste morti. Un dramma umano che si cala però in un contesto sociale esplosivo fatto di integralismi, di ipocrisie legali, di comunità spezzate dove la riconciliazione non sembra trovar spazio. “Oltre la notte” è al Lanteri giovedì 16 maggio alle ore 20,45.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.