La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 10 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

In arrivo altre 80.000 dosi di vaccino antinfluenzale

Saranno consegnate domani, giovedì 29 novembre. Già oltre 360.000 i piemontesi immunizzatisi

 

Torino – Saranno consegnate domani, giovedì 29 novembre, altre 80.000 dosi di vaccino antinfluenzale che, sommate alle 597.000 già fornite, portano a 677.000 il numero totale dei presidi resi disponibili in Piemonte presso farmacie e studi di medici di base e di pediatri di libera scelta.
Ad annunciarlo è l’assessorato regionale alla Sanità, che per far fronte alle richieste dei cittadini, quest’anno in significativo aumento, ha provveduto ad integrare le scorte già esistenti.
Ad oggi i piemontesi che si sono immunizzati contro il virus influenzale sono oltre 360.000, un numero in realtà sottostimato, in quanto non tutte le registrazioni dei medici di medicina generale sono già state inserite sull’apposito portale on line.
In una nota, l’assessorato alla Sanità ha anche precisato che i ritardi accusati nelle consegne in alcune zone sono imputabili alla forte domanda del vaccino quadrivalente registratasi non solo in Piemonte, ma anche nelle altre regioni. La stessa azienda produttrice del presidio, la Sanofi Pasteur, si è pubblicamente scusata, spiegando che la complessità e la durata del processo produttivo dei vaccini antinfluenzali, anche in termini di sicurezza e controllo di qualità, non sempre consente di soddisfare in maniera tempestiva le richieste del mercato.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.