La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 12 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Moria di pesci nell’Ellero, nei guai un’impresa di scavi

A Frabosa i Carabinieri Forestali di Mondovì hanno accertato che una ditta locale, durante alcuni lavori, aveva sversato materiale cementizio

Frabosa – I Carabinieri Forestali di Mondovì hanno denunciato il legale rappresentante di un’impresa frabosana (nel settore escavazioni e movimento terra) per aver causato un’importante moria di pesci nel torrente Ellero. La ditta stava eseguendo lavori di ripristino della soglia di fondo del corso d’acqua, danneggiata dai recenti eventi alluvionali, nei pressi del parco giochi “Garden”. I Carabinieri Forestali, sulla base dei primi accertamenti condotti da guardie Fipsas di zona, Arpa Piemonte e Asl Cn 1, hanno appurato che l’impresa “aveva provveduto a effettuare gettate di calcestruzzo con modalità operative non adeguate, in quanto non era stato garantito l’isolamento dell’acqua corrente, causando il trascinamento verso valle del materiale cementizio”.
Questo cemento avrebbe causato la moria della fauna ittica nel torrente Ellero, per un tratto di circa 500 metri, comprensi avanotti e specie autoctone. I controlli sulle acque hanno evidenziato “un impatto locale sulla qualità biologica del corso d’acqua in quel tratto”. I reati contestati e segnalati alla Procura di Cuneo sono danneggiamento, getto pericoloso di cose e deturpamento di bellezze naturali (il torrente Ellero risulta vincolato paesaggisticamente per una fascia di 150 metri dalle sponde).

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.