La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 23 ottobre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Pregiudicato sorpreso con un’arma in centro Cuneo, denunciato

Era stato notato in orario notturno su una panchina, aveva una pistola, risultata rubata nell'astigiano

Cuneo – Un uomo su una panchina di notte, in mano ha una pistola, la guarda: alcuni giovani in un bar lo notano e (imprudentemente, sottolineano i poliziotti intervenuti) lo raggiungono e lo bloccano, per poi dare l’allarme. È successo a inizio estate nella zona dei Giardini Fresia, in centro città, intorno all’una di notte: nei giorni scorsi è stato disposto il rinvio a giudizio per l’uomo, un 56enne cuneese, già noto alle forze dell’ordine, ora in carcere. Per lui i capi di accusa sono porto illegale di arma, detenzione di arma clandestina, ricettazione e false generalità (la sua foto era sulla carta d’identità di un’altra persona).
Il 56enne fermato quella sera non ha dato spiegazioni sul perché avesse una pistola, molto simile a quelle in dotazione alle forze dell’ordine, regolarmente funzionante e con munizioni. L’arma aveva la matricola abrasa, con una “ripunzonatura” dei numeri per renderli illeggibili: i poliziotti cuneesi, per chiarire la provenienza della pistola, hanno inviato fotografie ad alta risoluzione all’azienda produttrice (la Beretta) e dai loro controlli si è risaliti a un centinaio di pistole. Tra tutte queste, una risultava rubata nell’astigiano, durante un furto in abitazione.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.