La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 13 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cerialdo piange uno dei suoi fondatori, “Toni” Duranda

Venerdì pomeriggio i funerali di Bartolomeo Duranda, classe 1928, imprenditore agricolo e figura storica per il quartiere

Bartolomeo "Toni" Duranda

Cerialdo – La frazione piange uno dei suoi fondatori, una figura di riferimento per il quartiere e uno storico esponente del mondo agricolo locale: si è spento Bartolomeo Duranda, per tutti “Toni”, classe 1928.
Aveva compiuto 90 anni lo scorso 3 aprile, con la numerosa famiglia sempre vicina: per decenni ha lavorato come imprenditore agricolo, tanto da ottenere anche il riconoscimento di Cavaliere, con l’attestato della Presidenza della Repubblica incorniciato nel soggiorno. Il mondo dei campi per lui era impegno quotidiano a casa, ma anche partecipazione al tessuto produttivo della Granda: fino a che le condizioni di salute glielo hanno concesso, ha preso parte ogni settimana alle riunioni della commissione agricoltura, in rappresentanza della Cia.
Forte il suo ruolo anche a Cerialdo: ha partecipato alla fondazione del nuovo quartiere ed è stato a lungo componente del comitato, è stato uno dei tre creatori della Polisportiva Ardens (di cui oggi è presidente il figlio Claudio) e ha dato il suo sostegno anche alla parrocchia e al consiglio parrocchiale.
“Toni” Duranda lascia la moglie Lucia, i figli Livio, Ezio, Claudio, Maria Grazia e Aurelio, fratelli, sorelle e numerosi parenti. I funerali, dall’abitazione di via Molino Morra, vengono celebrati venerdì 24 alle 15.30 nella chiesa parrocchiale di San Pio X; la salma viene poi tumulata nel cimitero di Confreria.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.