La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 12 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Boves capitale del jazz

Dal 17 al 19 agosto tre giorni di concerti gratuiti di altissimo livello

Boves – Compie quattordici anni “Vie di jazz”, manifestazione musicale promossa da Comune e Pro Loco in collaborazione con Regione Piemonte, Cassa Rurale ed Artigiana di Boves, Fondazione CrC e Associazione Post Scriptum.
L’appuntamento, con direzione artistica a cura di Roberto Chiriaco, è per il fine settimana del 17 – 19 agosto. Proprio a Chiriaco insieme con Felice Reggio, Max Celsi ed Edoardo Bellotti, spetterà il compito di aprire la rassegna venerdì 17 alle 21 in piazza dell’Olmo. Il gruppo, il “Felice Reggio my favourite movies quartet” porterà in scena un omaggio al cinema italiano.
Il programma del giorno successivo si aprirà alle 11 con l’esibizione in piazza dell’Olmo del gruppo emergente “Jazz Rovers” che condurrà il pubblico in un viaggio nelle sonorità jazz dallo swing al mainstream. Nel pomeriggio lo storico musicale Luca Bragalini, “amico” di Vie di Jazz, tornerà a Boves (auditorium Borelli, ore 17) per raccontare una delle più celebri canzoni della storia jazzistica mondiale, “Over the rainbow”. Attraverso l’ascolto, la proiezione di filmati ed immagini, Bragalini farà scoprire aneddoti e vicende che ruotano attorno al famoso brano. L’auditorium don Enrico Luciano (ex Confraternita di Santa Corce” ospiterà invece alle 18.30 il concerto di Luca Zanetti con la “fisarmonica solo performance”.
In serata, in piazza dell’Olmo (ore 21), il momento clou dell’edizione 2018 con l’Enrico Pieranunzi Trio. Pianista, figlio d’arte (il padre Alvaro era chitarrista jazz), Pieranunzi vanta una carriera di oltre quarant’anni con l’incisione di circa 70 cd e la composizione di oltre 200 brani. A Boves sarà accompagnato al contrabbasso da Ares Tavolazzi, a lungo al fianco di Guccini oltre ad aver fatto parte degli Avengers, The Pleasure Machine e, soprattutto, degli Area (oltre ad essere al basso e nei cori di Ufo Robot, canzone dei cartoni animati scritta da Vince Tempera), e dal batterista torinese Enzo Zirilli.
L’ultimo giorno del festival, domenica 19 agosto, si aprirà alle 12 in piazza dell’Olmo con il gruppo emergente “Belli Freschi”. Nel pomeriggio, dalle 16.30, concerto di Filippo Cosentino “Andromeda Guitar Baritona solo” presso l’auditorium don Enrico Luciano. Alle 18, al Teatro Borelli, concerto dei Dephonia di Denny Bertone Guitar Project prima del gran finale in piazza dell’Olmo con Fulvio Albano e Claudio Chiara Quintet (21). In scena saliranno Fulvio Albano (sax tenoreClaudio Chiara (sax contralto), Gianluca Tagliazucchi (piano), Aldo Zunino (contrabbasso) e Adam Pache (batteria).
L’ingresso a tutti i concerti è libero e gratuito. In caso di maltempo, gli eventi all’aperto si svolgeranno presso il palazzetto dello sport cittadino.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.