La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 18 agosto 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Prima di partire per le vacanze, dona il sangue

In estate aumenta la richiesta di sangue. L’appello rivolto ai giovani, per assicurare un ricambio generazionale dei donatori

La Guida - Prima di partire per le vacanze, dona il sangue

Cuneo – Come ogni anno nei mesi estivi si ripresenta la carenza di donazioni di sangue, mentre non vanno in vacanza coloro che sono sottoposti a interventi chirurgici di emergenza, programmati o chi in quanto malato cronico ha bisogno di sangue in modo continuativo per poter vivere una vita normale e in salute. Tutte attività che si rendono possibili grazie ai donatori di sangue che in modo autonomo, volontario, responsabile permettono all’Italia di mantenere l’autosufficienza, ovvero la capacità di una nazione di utilizzare solo sangue donato dai propri abitanti senza bisogno di importarlo dall’estero. La Provincia di Cuneo, notoriamente virtuosa per l’indice di donazione pro-capite, in questo periodo estivo si sta allineando ai dati negativi del resto d’Italia. L’appello dell’Avis (Associazione volontari italiani del sangue) e della Fidas (Federazione italiana associazioni donatori di sangue) è quello di andare donare soprattutto i più giovani per fare un grande gesto di altruismo, “non solo perché i malati non vanno in vacanza – dice il presidente Avis Giorgio Groppo -, ma anche perché si registra un maggior numero di incidenti stradali”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.