La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 17 ottobre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Le nuove regole per poter salire a Pian del Re

Parcheggi più cari. Più navette, auto inquinanti non saliranno

La Guida - Le nuove regole per poter salire a Pian del Re

Crissolo – Nel tratto di strada fra Crissolo, Pian della Regina e Pian del Re, l’Unione del Monviso, il Comune di Crissolo e il Parco del Monviso offrono un servizio navette più ampio. Le navette, in funzione dal penultimo weekend di giugno, e tutti i giorni feriali dal 23 luglio al 9 settembre, hanno un costo invariato: 3 euro la sola andata e 6 euro per il biglietto di andata e ritorno. Gli orari sono diversi a seconda dei giorni: nei festivi, prefestivi e Ferragosto, le corse di andata Crissolo- Pian del Re partono alle 8.30, 9.30, 10.30, 11.30, 13, 14, 15, 16, 17 e 18; le corse di ritorno Pian del Re-Crissolo partono alle 9, 10, 11, 12, 13.30, 14.30, 15.30, 16.30, 17.30 e 18.30. Nei giorni infrasettimanali, corse di andata alle 7.30, 9.30, 11.30, 14.30 e 16.30;corse di ritorno alle 9, 11, 14, 16 e 17.30. Ci saranno inoltre, solo nei giorni infrasettimanali, delle corse intermedie Pian della Regina-Pian del Re. Il servizio navetta è gratuito per persone con disabilità, bambini fino ai 6 anni e cani di piccola taglia. I cani di media e grossa taglia possono essere trasportati solo se dotati di guinzaglio e museruola, pagando. In aumento le tariffe per il parcheggio a Pian del Re: quest’anno la sosta auto costa 10 euro al giorno, 5 per le moto; non sono previsti biglietti ridotti. Da quest’estate non potranno più accedere alle sorgenti del Po gli autoveicoli più inquinanti: sarà vietato proseguire oltre Pian della Regina ai veicoli “Euro 0”, “Euro 1”, “Euro 2 ” ed “Euro 3”. Una decisione presa per tutelare il patrimonio naturalistico di questo prezioso sito, torbiera e origine del fiume più lungo d’Italia. L’ habitat di Pian del Re è di particolare interesse botanico e conta una ricca varietà di specie, tra cui spiccano “relitti” di flora glaciale approdati in queste zone più di duecentomila anni fa.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.