La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 11 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Autotrasporto e lavoro, c’è posto ma mancano i giovani

L'associazione di autotrasportatori AstraCuneo invita al dibattito di sabato pomeriggio, per l'inaugurazione della nuova sede

La Guida - Autotrasporto e lavoro, c’è posto ma mancano i giovani

Cuneo – “Lavoro a tempo indeterminato cerca giovani”: con questo invito AstraCuneo (associazione di operatori dell’autotrasporto) lancia dalla Granda la ricerca di autisti, di conducenti di mezzi pesanti.
Una professione in via d’estinzione, viene sottolineato da AstraCuneo, che sabato 9 alle 16.30 inaugura i nuovi spazi della società di servizi AstraServizi, in via della Motorizzazione 15, con un dibattito sulla difficoltà sempre maggiore per le imprese di autotrasporto di reperire nuova forza lavoro.
Esperti del settore, insegnanti, imprenditori, lavoratori e sindacati, insieme per interrogarsi su come trovare giovani che siano interessati e appassionati alla professione di conducente: mancano sempre più, infatti, gli autisti professionali, non solo in Italia ma anche nel resto d’Europa.
“Purtroppo in questi anni – dice il presidente di AstraCuneo Diego Pasero – il mestiere di autista ha perso completamente interesse e ci troviamo ogni giorno in sempre maggiore difficoltà a reperire personale, nonostante si tratti di un posto stabile, perché la maggior parte dei contratti nel settore è a tempo indeterminato”.
Nonostante l’iniziativa del Comitato centrale dell’albo degli autotrasportatori, col “Progetto giovani conducenti” (fino all’80% dei costi per patenti C ed E, e della Cqc – carta di qualificazione professionale del conducente), l’emergenza resta alta. Intanto, il settore non è mai stato così dinamico (si pensi, ad esempio, al commercio elettronico); in provincia di Cuneo, poi, sono quasi 1.300 le imprese di trasporto. AstraCuneo invita quindi i giovani a seguire il confronto per valutare queste opportunità lavorative.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.