La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 26 settembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La Conferenza d’ambito sceglie l’acqua pubblica

Voto finale oggi dopo tre ore di discussione: il gestore unico dell'acqua per i prossimi 30 anni sarà totalmente pubblico

La Guida - La Conferenza d’ambito sceglie l’acqua pubblica

Cuneo –  Il gestore unico dell’acqua per i prossimi 30 anni in provincia di Cuneo sarà totalmente pubblico. La Conferenza d’Ambito dell’Ato dopo tre ore di discussione ha votato per l’acqua pubblica. Tre i voti contrari (Alta Langa, Saviglianese e Roero) e tutto il resto della provincia a favore. Nella discussione sembrava che la Conferenza si dirigesse verso un’ulteriore slittamento del voto finale, dopo che Enrico Faccenda sindaco di Canale, Roberta Barbero di Marene e Massimo Antoniotti di Borgomale, avevano chiesto un rinvio per analizzare i documenti e l’emendamento alla delibera proposto dal sindaco di Mondovì, Paolo Adriano e accettato dall’Ato. I tre sindaci puntavano sulla necessità di aver più tempo per l’analisi di un voto che Faccenda ha sottolineato “essere importante e fondamentale”.
“Non è una data storica questa – ha detto in chiusura il presidente della Provincia, Federico Borgna – ma solo un avvallare quello che i sindaci di questa provincia hanno largamente deciso nell’assemblea del 28 marzo. Sarebbe impossibile non avvallare quel voto”.
La presidente dell’Ato Bruna Sibille ha aperto ancora la possibilità di rimandare o al 16 o al 21 maggio, ma alla votazione sulla proroga del voto, di fatto neanche i tre contrari si sono espressi in merito. Così si è aperta la votazione che ha portato all’approvazione della delibera di una società consortile interamente pubblica che gestirà il ciclo idrico integrato in tutta la provincia fino al 2048.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.