La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 20 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

È morto Ermanno Olmi, regista “amico” di Cuneo

Il maestro iniziò il suo rapporto con la città dal 1973 quando girò il film documentario "Nascita di una nazione partigiana"

La Guida - È morto Ermanno Olmi, regista “amico” di Cuneo

Cuneo – È morto questa mattina ad Asiago dove era in ospedale a 86 anni, il regista Ermanno Olmi, uno dei maestri del cinema che con Cuneo e la provincia ha avuto sempre un grande rapporto di amicizia e vicinanza. Il regista bergamasco del celeberrimo “L’albero degli zoccoli”, del 1978 che si aggiudica la Palma d’oro al Festival di Cannes e il Premio César per il miglior film straniero e che lo fa conoscere ovunque grazie a uno sguardo poetico, ma allo stesso tempo realistico, privo di sentimentalismi, al mondo contadino, l’ambiente nel quale Olmi è nato e cresciuto e al quale è sempre rimasto legato.  Dopo una dura lotta contro una grave malattia, la che lo tiene a lungo lontano dai riflettori, nel 1987 Olmi torna a dirigere una pellicola con il claustrofobico “Lunga vita alla signora!” premiato a Venezia con il Leone d’Argento. Da quel momento in poi sono molti i successi cinematografici tra cui il Leone d’Oro del Festival di Venezia del 1989 per “La leggenda del santo bevitore” che poi si aggiudica anche il David di Donatello poi bissato nel 2001 con “Il mestiere delle armi”.
A Cuneo era molto legato a partire dal 1973 quando in provincia girò “Nascita di una nazione partigiana” che girò a Cuneo, e altre località in provincia come Boves, Valdieri, Madonna del Colletto. Il documentario si apre nello studio dell’Avvocato Duccio Galimberti sulla piazza omonima. Olmi è anche ispiratore dal 1992 di “Ipotesi Cinema Piemonte Postazione per la Memoria” di Giancarlo Baudena, un’associazione culturale accentrata sulla cinematografia con sede a Chiusa Pesio.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.