La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 20 settembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Patto per lo sviluppo, Luca Crosetto è il nuovo presidente

Al centro dell'impegno per le aziende della Granda: infrastrutture, credito, formazione professionale e finanziamenti europei

La Guida - Patto per lo sviluppo, Luca Crosetto è il nuovo presidente

Cuneo – Passaggio di consegne nel segno dell’esigenza di rilancio, per ottenere risposte per il tessuto produttivo ed economico del cuneese: ieri (mercoledì 2 maggio) in Confindustria Cuneo si è riunito il “tavolo” del Patto per lo sviluppo della Granda che riunisce Confindustria, Confartigianato, Confcommercio, Coldiretti e Confagricoltura e che ha scelto come nuovo presidente Luca Crosetto. Il presidente dell’associazione di categoria degli artigiani succede a quello degli industriali, Mauro Gola, per guidare l’organismo nel prossimo biennio.
Sono stati definiti anche alcuni punti su cui lavorare, per le esigenze delle imprese della Granda: infrastrutture (completamento Asti-Cuneo, Tenda Bis e divieto mezzi pesanti in valle Roya, tangenziale di Fossano), sistema del credito, formazione professionale, finanziamenti e progetti europei; tutti elementi strategici per le aziende cuneesi, opportunità mai abbastanza realizzate e perseguite.
All’incontro hanno preso parte Tino Arosio (Coldiretti), Enrico Allasia e Roberto Abellonio (Confagricoltura), Luca Crosetto e Joseph Meineri (Confartigianato), Luca Chiapella e Diego Tampalini (Confcommercio), Mauro Gola e Giuliana Cirio (Confindustria).

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.