La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 25 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Export, nuovi finanziamenti per le piccole e medie imprese

Fino al 24 aprile è possibile aderire ai piani integrati di filiera per l'internazionalizzazione, con la Regione

La Guida - Export, nuovi finanziamenti per le piccole e medie imprese

Cuneo – Fino al 24 aprile è possibile aderire, con compilazione telematica delle domande, ai “Pif” (progetti integrati di filiera) per l’internazionalizzazione di piccole e medie imprese dell’area subalpina, per il 2018 e il 2019; il riferimento è il sito www.regione.piemonte.it/bandifinanziamenti. Con queste risorse si punta a favorire l’incremento del livello di export dei sistemi produttivi regionali, tramite l’accesso ai mercati esteri e rafforzando le singole imprese.
Otto le filiere produttive piemontesi individuate: agrifood, abbigliamento e design, aerospaziale, automotive, meccatronica, chimica verde, salute e benessere, tessile.
Per questa misura vengono messi a disposizione complessivamente 12 milioni di euro nel triennio 2017-2019. Sono state più di 600 le piccole e medie imprese ammesse a finanziamento con la precedente selezione pubblica. Tra gli ambiti di intervento, se si rispettano i requisiti richiesti, viene concessa un’agevolazione (riduzione sui costi di partecipazione ad azioni di investimento, come le fiere), fino a 15.000 euro per ogni singola azione.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.